" />
Published On: lun, Nov 23rd, 2015

Redditometro, un nuovo metodo per il controllo delle spese

Il redditometro è la nuova funzione messa in atto dal Governo

Redditometro, il nuovo metodo sulla spesa

Il redditometro è lo strumento specifico che serve a calcolare l’accertamento sintetico a carico del contribuente e che consente al fisco italiano una indiretta determinazione del reddito totale del contribuente, basato sulle capacità di spesa dello stesso. Questa è la sezione dedicata alla spiegazione del redditometro che è diventata una parte determinante per la nostra politica soprattutto con l’avvento del Governo Renzi un paio di anni fa. La prova contraria con tutti gli estratti conti che ogni contribuente può accertarsi con l’uso del redditometro dimostra tutti gli investimenti che lo stesso contribuente ha effettuato durante l’anno grazie ai disinvestimenti e al Trf. Questo è tutto quello che emerge grazie alla sentenza emanata il 10 novembre 2015 della Corte di Cassazione. Gli ermellini hanno però subito rifiutato il ricorso dell’Agenzia delle Entrate nell’ambito della controversia che garantisce la notifica di un accertamento dell’IRPEF a seguito di un netto aumento con un modo semplice e diretto del reddito.

Importante è anche da sapere che la CTR annulla la ripresa dove il contribuente stesso dimostra che tutti i propri investimenti sono considerati dall’Ufficio e che sono il frutto di disinvestimenti e di distribuzione per la fine di ogni rapporto professionale e che non necessita la prova principe della destinazione di tali disponibilità ad ogni tipo di investimento. Quando la Cassazione approverà il tutto la causa sarà risolta in maniera definitiva a favore del contribuente. Quindi questo è tutto quello che può accadere con l’arrivo di questo redditometro che calcola tutte le spese dei cittadini durante l’anno, un’arma in più per entrare in possesso da parte del Governo di tutte le informazioni necessarie per vedere dove vanno a finire i tanti soldi che le famiglie italiane hanno a disposizione. Un modo anche per proteggere le famiglie con redditi minori che non riescono a capire dove finiscono tutti i soldi spesi a vuoto.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>








Archivi