Published On: mar, Set 8th, 2015

Sanzioni Iva più leggere dopo il decreto salva ritardatari.

Alleggerite le sanzioni TRIBUTARIE IVA dopo il decreto sui reati tributari varato dal CDM. Sanzioni penal tributarie più leggere dopo il decreto approvato dal Consiglio dei Ministri.

L’acquirente che non assolve l’IVA, quando è debitore dell’imposta in funzione del reverse charge, è passibile delle sanzioni solo per la parte d’imposta indebitamente detratta.

Se non vi è imposta evasa le sanzioni sono applicabili nella misura fissa da euro 500 a euro 20mila.

Non sono previste sanzioni invece se l’IVA viene comunque assolta da un soggetto diverso dall’obbligato.

In riguardo alle violazioni in materia di omissione di versamenti tributari, se l’imposta è versata entro 90 giorni dal termine previsto,  le sanzioni applicabili nella misura del 15% dell’importo pagato in ritardo.

Se l’omissione è sanata entro giorni 15 dal termine previsto,  la sanzione è applicata invece nella misura dell’1% per ogni giorno di ritardo, con l’aggiunta di ulteriore riduzione di sanzione per effetto del ravvedimento operoso.

Condividi:
Share

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Share