Successione: agevolazione prima casa e trasferimento azienda. Due Modelli per pagare meno.

50

Successione: Due modelli utili e professionali per ottenere l’agevolazione prima casa sull’immobile utilizzato quale abitazione principale da almeno un erede, e per la dichiarazione di impegno alla prosecuzione dell’attività d’impresa in caso di trasferimento di azienda, che da diritto all’esenzione sul patrimonio netto trasferito.

Se l’asse ereditario ai fini della successione è costituito da un immobile (che non abbia caratteristiche di lusso) che è destinato, o sarà destinato (entro 18 mesi) a prima casa da uno degli eredi, si potrà beneficiare del pagamento dei tributi in misura fissa e non pari al 3% totale.

L’agevolazione prima casa, in caso di successione, consiste nel pagare l’ imposta ipotecaria e catastale in misura fissa (euro 200,00 per imposta catastale ed euro 200,00 per imposta ipotecaria) anziché applicare le aliquote del 2% e 1% sul valore dell’ immobile agevolabile.

L’agevolazione di esenzione totale da imposte riguarda il trasferimento di azienda per successione, per la quale gli eredi o uno di essi si impegna alla prosecuzione dell’attività per almeno 5 anni, quando il suo valore sia superiore a determinato importo.

Qui acquistabili entrambi i modelli professionali di dichiarazione del possesso dei requisiti prima casa, e di impegno quinquennale alla prosecuzione dell’attività di impresa per la successione di detti beni.

Prodotto multimediale in format doc. In Download automatico dopo la procedura di effettuazione del pagamento.


Pagamento tramite piattaforma Paypal utilizzabile anche con qualsiasi carta di credito o prepagata circuiti VISA-MASTERCARD-AMERICAN EXPRESS-POSTEPAY.

Prodotto realizzato dal gruppo RIVISTA FISCALE WEB in collaborazione con Studio Merola & Associati – SAPRI.

(Visited 3 times, 1 visits today)

_________________________________

_________________________________



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here