Il Tfr da marzo in busta.

Legge di Stabilità: Le nuove regole sul TFR, che da marzo potrebbe essere pagato in busta paga su richiesta del dipendente.

A partire da marzo 2015, i lavoratori dipendenti potranno chiedere al datore di lavoro il pagamento mensile dell’importo in maturazione del Tfr relativo al medesimo mese.
In tal modo il lavoratore avrà subito la quota mensile di tfr, prima accantonata, che diviene maggiorazione della busta paga.

Anche se tale quota di Tfr (liquidata alla maturazione e per competenza) non sarà imponibile a fini contributivi, sconterà invece l’IRPEF ad aliquota ordinaria e non a tassazione separata, come quando il TFR veniva percepito in anni successivi a quello di maturazione. E’ questa una delle novità più rilevanti contenuta nella legge di Stabilitá appena approvata, con cui si è voluto dare piú soldi ai dipendenti e allo stesso tempo alle casse erariali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here