Comune di Sapri multe anche per un loculo cimiteriale durante la scomparsa di un congiunto. Aberrante!

COMUNE DI SAPRI

BLASFEMI

UNA VERGOGNA NAZIONALE: SPECULARE SU UN SINGOLO LOCULO OCCORSO NEL MOMENTO DELLA MORTE DI UN CONGIUNTO.

VERGOGNOSO SPECULARE SUI FAMILIARI DEI DEFUNTI CON UNA PESANTE MULTA QUANDO HANNO ACQUISTATO PER UN FAVORE E PRIVATAMENTE UN LOCULO ASSEGNATO AD ALTRI, DI SOLITO AMICI O FAMILIARI PER POTER TUMULARE UN PROPRIO CONGIUNTO.

Molti cittadini hanno ottenuto l’assegnazione di un loculo cimiteriale direttamente dal Comune di Sapri per poi servirsene nel momento della dipartita.

Nel frattempo altri, familiari o amici, hanno perduto improvvisamente un congiunto ed hanno chiesto il favore di riceverlo da questi con acquisto privato.

Ora il Comune di Sapri sta verificando coloro che defunti utilizzano loculi assegnati ad altri e comminando una sanzione di circa 200 euro a loculo a queste povere persone che trovandosi nell’impossibilità di tumulare il proprio congiunto “se non in mare” hanno dovuto chiedere un favore per ottenere un loculo cimiteriale.

Per inciso coloro che saranno multati dal comune di Sapri non ne hanno acquistato dieci e poi li hanno rivenduti, a scopo di lucro.

Insomma una vergogna nazionale: batter cassa sanzionando gli acquirenti del loculo funebre e non i venditori.

Erano questi ultimi infatti ad aver avuto l’assegnazione diretta del loculo dal Comune che ne vietava il trasferimento a terzi.

Molto probabilmente gli impeccabili amministratori hanno pensato bene che molti di questi venditori erano già deceduti, e venduto il loculo prima assegnato per comprare altra casa eterna, come una vera e propria cappella funeraria.

Ma anche su questo il comune di Sapri ha messo una sanzione: chi ha una cappella funeraria dove viene ospitato un defunto non familiare viene sanzionato presupponendo la vendita dell’ambito cespite.

Molto meno cinico sarebbe stato informare la cittadinanza di recarsi al comune per aggiornare il nominativo del proprietario del loculo acquistato.

In ogni caso saranno sanzionati solo coloro che hanno utilizzato mortis causa il loculo prima assegnato ad altri. Infatti se un cittadino ha avuto l’assegnazione dal Comune di Sapri del loculo cimiteriale e l’ha poi rivenduto come fa a sapere il comune di questa transazione finchè non verrà usato da un defunto?

Raccapricciante!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here