Home FISCO 730 precompilato in partenza. Problemi? Hai voglia…

730 precompilato in partenza. Problemi? Hai voglia…

PARTE IL 730 PRECOMPILATO A PARTIRE DAL 2015. Se il contribuente accetta senza modifiche la dichiarazione non sarà soggetto ad accertamento! Ma il 70% dei 30 milioni di cittadini che riceveranno il 730 precompilato dovranno farne modifica per forza di cose!!! Se vogliono inserire le spese mediche e le spese di ristrutturazione.

730 precompilato: Operazione costosa ed inutile. Quando regna l’incompetenza reale.

Dall’anno prossimo ossia dal 2015 per il 2014 l’Agenzia delle Entrate compilerà il 730 per conto di 30 milioni di contribuenti, mettendolo a disposizione sul cassetto fiscale personale di lavoratori dipendenti e pensionati. (Per entrarne in possesso il contribuente dovrà accedere al proprio cassetto fiscale dopo essersi dotato di PIN telematico e prelevarlo…. pensate ai molti anziani che non hanno mai visto un computer!!!).

L’UFFICIO preleverà le notizie dalla banca dati dell’Anagrafe tributaria, quelli degli istituti di credito e le certificazioni dei sostituti d’imposta. 

Dal 2016 poi  il 730 precompilato sarà implementato con la tessera sanitaria  che permetterà all’Agenzia delle Entrate di inserire anche  le spese sanitarie farmaceutiche ( e quelle specialistiche? con fattura?)

Se si accetta senza modifiche il 730 precompilato il contribuente eviterà il controllo formale ex art. 36 bis.

Diversamente, come accadrà nella maggioranza dei casi, apportando modifiche con i dati di altri oneri e spese o altri introiti il  contribuente non beneficerà dell’esclusione dai controlli formali.

Operazioni inutile che non è semplificazione ma complicazione perchè?

1) Ogni contribuente dovrà essere dotato di PIN telematico per entrare in possesso del 730, in quanto non sarà recapitato a casa;

2) La dichiarazione precompilata solo nel 20% dei casi forse non sarà soggetta a modifiche in quanto chi ha spese mediche, spese per la colf, spese veterinarie o spese specialistiche dovrà modificarlo senza dubbio. Ma come detto modificare la dichiarazione significa rifare il 730 da capo, ex novo!).

3) Anche se si dice che dal 2016 ci sarà il prelievo dei dati delle spese farmaceutiche dalla tessera sanitarie, molti hanno spese mediche per prestazioni specialistiche.

4) L’Agenzia delle Entrate sosterrà una mole enorme di spese, che non servirà a nessuno o quasi!

Questa la grande invenzione del nostro governo attuale, bieco e  incompetente…. per una operazione senza utilità reale, ma complicazione per gli anziani,,, Una mera bozza con i dati prelevati da banche dati e banche,,,,, tentativo di dittatura fiscale…. Questo il nostro pensiero…

VI ASSICURIAMO CHE NON SARA’ UNA SEMPLIFICAZIONE BENSI’ LA CREAZIONE DEL CAOS FISCALE ALL’ENNESIMA POTENZA!

Dati del catasto errati; Dati dei cud errati, compensi occasionali, e il contribuente che sarà costretto ad invadere i nostri studi con notevoli perdite di tempo e danaro… per sistemare i dati errati inviati dagli Uffici…