Costituzione cambiare l’art. 75 sui referendum. Movimento Populis.

Quando l’attività parlamentare si blocca, dopo 90 giorni parte il referendum senza quorum… Per fare questo occorre cambiare l’art. 75 della Costituzione.

POPULIS  costituendo MOVIMENTO SOCIO-POLITICO PER LA DEMOCRAZIA REALE SUB-PARLAMENTARE: dove e come cambiare la Costituzione.

Riformare “La costituzione” per realizzare la Democrazia Diretta e Deliberativa.

I Padri costituenti, in particolare l’on. Ruini che ha presieduto l’assemblea dei 75 incaricati alla estensione della carta costituzionale, consegnandola al Presidente disse: “Anche se incompleta e difettosa (la COSTITUZIONE) durerà a lungo poiché sono lasciate aperte le vie alle eventuali modifiche”.

Ma CREDIAMO, che l’on. Meuccio Riuni – Presidente della Commissione dei 75 incarici per la Costituzione dal 19 luglio 1946 al 31 gennaio 1948 – insieme a chi l’ha votata e ad Alcide De Gasperi che l’ha firmata, non avrebbero mai pensato che il Parlamento Italiano raggiungesse questo degrado morale culturale e politico!

Dove i rappresentanti del popolo sovrano hanno fatto incetta di tutto: hanno venduto un intero Paese, hanno messo le mani a iosa nelle tasche degli italiani e nelle casse degli italiani – per arricchirsi personalmente – e con queste ricchezze economiche hanno esercitato un potere dittatoriale, hanno mostrato modelli di degrado personale, familiare.

Hanno contravvenuto alle leggi dello Stato dopo averle create e violato LA COSTITUZIONE che hanno giurato!

Insomma abbiamo avuto – dal 1970 in poi e fino ad oggi 20 settembre 2014 –  POLITICI CHE HANNO “distrutto il Paese insieme agli italiani”, creando dei modelli errati che i cittadini imitano! (come i propri genitori!).

ORA BASTA! di Pino Merola. Riformiamo dal basso la costituzione per diminuire il potere dei politici. 

Ecco gli articoli della costituzione che il movimento costituendo intende cambiare:

* L’art. 75 della Costituzione che riguarda i referendum abrogativi e le modalità di modifica della costituzione con eliminazione del quorum costitutivo.

In blu LE COSE che si intende AGGIUNGERE IN ROSSO DA ELIMINARE:

ART. 75

[[[[  È indetto referendum popolare per deliberare l’abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge,  (e l’approvazione di una legge che investe i diritti fondamentali dei cittadini quando il Parlamento non riesca a deliberare per 90 giorni dalla presentazione e discussione alle Camere) quando lo richiedono cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali. Non è ammesso il referendum per le leggi tributarie e di bilancio, di amni- stia e di indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali. Hanno diritto di partecipare al referendum tutti i cittadini chiamati ad eleggere la Camera dei deputati. La proposta soggetta a referendum è approvata  (se ha partecipato alla votazione la maggioranza degli aventi diritto e) se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi. La legge determina le modalità di attuazione del referendum.  ]]]]

Stessa cosa andrà fatta per le leggi regionali e i regolamenti comunali.

Per togliere il quorum costitutivo del referendum bisogna modificare l’ art 75 della Costituzione che soggiace in ogni caso all’art. 138.

Questo è uno degli intendi PRINCIPALI del movimento costituendo Populis, far votare i cittadini dopo 90 giorni di impasse camerale di una legge fondamentale per il popolo,  ELIMINANDO IL QUORUM COSTITUTIVO DEL REFERENDUM, che impone, per essere valido LA PARTECIPAZIONE DELLA META’ + 1 DEGLI ITALIANI AVENTI DIRITTO.

INVECE IL REFERENDUM DOVRA’ ESSERE VALIDO, CON LA MAGGIORANZA DEI VOTANTI + 1, ANCHE SE COLORO CHE HANNO PARTECIPATO NON SONO MENO DI 3 MILIONI DI ITALIANI.

La difficoltà dell’art.  138.

Per fare questo occorre la riforma dell’art. 138 ….. che prevede che  le modifiche in materia di REFERENDUM … e dei procedimenti referendari siamo demandati all’approvazione dei 2/3 del Parlamento.

Crediamo che sia ora di cambiare! I cambiamenti avvengono quando il popolo vessato e tradito (e a cui oggi viene tolto anche il modo di sostentarsi) è costretto a cambiare!

OGGI NOI SIAMO COSTRETTI A CAMBIARE…! PER RITORNARE LIBERI 

E’ MOLTO COMPLESSO E DIFFICILE RAGGIUNGERE IL NOSTRO SCOPO.

«Mai nulla di di così splendido è stato realizzato se non da chi ha osato credere che dentro di sé ci fosse qualcosa di più grande delle circostanze! B. Barton» 

I cittadini che tagliano gli stipendi dei parlamentari NON HA PREZZO!

ISCRIVITI AL NOSTRO MOVIMENO SE CREDI GIUSTO CHE SIA IL POPOLO A VOTARE LE RIFORME 

imviare a populisnotax@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here