La disoccupazione sotto il dieci %? Perchè Matteo vaneggia.

Il premier Matteo, o meglio “don Matteo” visto che é un prodigio anche nel chiedere miracoli, dichiara con fare mussoliniano che la disoccupazione scenderà dal 12,9% sotto il 10%.

E noi gli crediamo. Peccato che sebbene è matematicamente impossibile, non lo é invece non avendo promesso entro quale data.

Non vogliamo ricordarvi la faccenda dei debiti PA che al suo insediamento promise: “Pagheremo tutti i 68 miliardi alle imprese entro 15 giorni”. Letta sarà impallidito…

Ma poi in una sera di goliardia e divertimento intrattenuta con il sig. Bruno Vespa con non chalance, ha postdatato “come gli assegni” il pagamento dei debiti Pa al 21 settembre giorno di S.Matteo.

Rispettiamo S.Matteo, ma chi se ne frega che è l’onomastico di bimbus.

E Vespa accetta, come se fosse l’altro rsmo del parlamento, invece di “buttarlo fuori dallo studio” per la balla raccontata in Parlamento.

A proposito della disoccupazione siamo sicuri che prima o poi Renzi da bruno vespa chi lo fermascenderà sotto il 10%, può darsi!

Se tra gli occupati conteremo tutti i precari che produrrà il jobs act magari entro il 2020.

È per il bene dei giovani, non staranno senza far nulla, sgobberanno per tre anni per non essere licenziati, e chi guadegnerà in soldoni: “Le grandi imprese della sua casta”. Nessuno se ne accorto?

Perchè Matteo non mantieni quel che prometti allor !

Abbiamo avuto di tutto, ma un premier che racconta balle ci mancava…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here