Antiriciclaggio, UIF: carte di credito sotto controllo.

L’UIF «Unità di informazione finanziaria ANTIRICILAGGIO» ha inviato un messaggio a tutte le banche: “occorre controllare le carte di credito in quanto registriamo movimentazioni anomale ed utilizzi per scopi illeciti”.

carte di credito uif comunicazione banche carte di credito movimentazioni anomale controllo antiriciclaggioL’unità di controllo antiriciclaggio UIF, ha verificato comportamenti anomali nelle movimentazioni in contanti registrate sulle carte di credito e prepagate.  A quanto pare «proprio per la facilità di utilizzo delle carte di credito, anche di quelle prepagate» tale mezzo di pagamento è utilizzato per scopi illeciti.

Dice l’Unità di informazione finanziaria che sono molto frequenti le ricariche e prelevamenti in contanti eseguite con carte di credito, più spesso all’estero senza una corrispondenza nelle operazioni di spesa con le medesime carte di credito.

In particolare l’UIF ha rilevato le seguenti anomalie:

1) Spese e prelevamenti a cifra tonda;

2) Operazioni eseguite frequentemente presso sportelli bancari vicini ma di istituti diversi;

3) Versamenti e prelevamenti a notevole distanza geografica ma a tempo ravvicinato;

3) Per le prepagate, ricariche eseguite su più carte di credito contemporaneamente e con alta frequenza, in special modo su operatori limitrofi specialmente su carte con intestatari diversi; oltre ad accrediti e addebiti in sequenza temporale molto ravvicinata.

Si suppone giustamente che tali anomalie riguardino operazioni di riciclaggio di denaro contante per utilizzi illeciti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here