Home POLITICA Renzi sogna un Senato senza stipendio. Ma i sogni son desideri!

Renzi sogna un Senato senza stipendio. Ma i sogni son desideri!

Il “deus ex humane revolution” ovvero il segretario del PD,  SINDACO MATTEO RENZI, sogna il suo Senato “free” con 150 governatori e sindaci, che non prenderanno un soldo per la seduta a Palazzo Madama.

(I sogni son belli perchè son desideri!)

Il Teo Mammuccari versione politica, vale a dire il sindaco d’Italia “MATTEO RENZI” a cui non manca «UNA GRANDE intelligenza che è comunque inferiore alla sua PRESUNZIONE», ha previsto una camera del Senato, composta da 150 gratuiti servitori dello Stato, che con il tempo libero, saranno onorati di recarsi in Parlamento per votare  i suoi innovativi provvedimenti sana-Italia.

Nel nuovo Senato “a gratisE”,  siederanno anche esponenti civili di spicco del «Nostro Paese»  nominati  direttamente dal Presidente della Repubblica, senza sottacere che questi è in procedura di impeachment.

Questa, nella sostanza, la «proposta news» di “Renzi alla ruota della fortuna” che presenterà al Consiglio direttivo PD  e che i suoi “nominati” in Parlamento dovrebbero presentare in aula.

Quella di Renzi è una trasformazione dei deputati e del Senato che tutti gli italiani attendono da secoli (politicamente parlando),  ma che fino ad ora non si è mai fatta per evidenti motivi istituzionali di cassa dei senatori e delle loro (povere) famiglie.

La proposta di Renzi per “il sogno SENATO” va sicuramente brevettata…