Home NEWS Pagamento MINI-IMU e maggiorazione TARES in ordinato disordine.

Pagamento MINI-IMU e maggiorazione TARES in ordinato disordine.

A quanto è dato sapere entro venerdì 24 gen. 2014 dovrà essere pagata sia la mini-IMU (per le sole abitazioni principali che sono situate nei Comuni che hanno aumentato teoricamente l’aliquota IMU prima casa per l’anno 2013) e sia la maggiorazione TARES per i rifiuti solidi urbani  a favore dello Stato.

Comuni e Caf sono letteralmente in tilt: “Quando il fastidio per pagare vale di più dei soldi da pagare”.

Per la scadenza della mini-IMU e la maggiorazione TARES ogni COMUNE ha fatto come voleva, in un disordine perfettamente organizzato.

Il risultato è che non solo i contribuenti sono in confusione, ma anche COMUNI, CAF e consulenti che hanno bisogno di controllare ogni comune cosa ha deliberato per non incorrere in errore.

Confusione e  incertezza regnano sovrane (proprio perchè causate dal Ministero), ma per quanto ne sappiamo la mini-IMU e la maggirazione TARES SICURAMENTE DOVRANNO ENTRO IL 24 GENNAIO 2014.

ATTENZIONE: NON SONO INTERESSATI ALLA MINI-IMU GLI IMMOBILI DIVERSI DALL’ABITAZIONE PRINCIPALE.

Il disordine ordinato è stato causato dalle ultime modifiche del Ministero, sia per il calcolo “algoritmico” per determinare  la mini-IMU da pagare, sia per le  modifiche alla maggiorazione TARES, che prima doveva andare ai COMUNI, poi è stato ritrasformato in tributo nazionale (che va quindi allo Stato).

In ogni caso non fa errori chi paga sia la mini-IMU che la maggiorazione TARES entro il 24 gennaio 2014.