Contratti di affitto da registrare con f24 dall’1-2-2014.

Provvedimento Agenzia delle Entrate 2013/554 3-1-2014.

Dal 1° febbraio 2014 per la registrazione dei contratti di affitto o locazione di immobili si dovrà utilizzare il modello F24 in luogo dell’attuale F23 per il versamento dell’imposta di registro e accessori.

Modalità di versamento previste dall’articolo 17 del dlgs. 9 luglio 1997  n. 241, ossia con modello unitario F24 da utilizzare anche per il pagamento delle somme dovute ai fini della registrazione dei contratti di affitto e di locazione di immobili, sia commerciali che abitativi, esclusi la registrazione dei contratti di affitto esenti da bollo e registro come i contratti abitativi a cedolare secca.

Quindi con decorrenza 1 febbraio 2014, l’imposta di registro, l’imposta di bollo, i tributi speciali e compensi e relative sanzioni ed interessi, connesse alla registrazione dei contratti di affitto dovranno essere versati tramite il modello “F24 versamenti con elementi identificativi”  approvato con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 7-8-2009.

L’utilizzo del modello  F24 anche per la registrazione dei contratti di affitto permetterà di compensare eventuali crediti spettanti verso l’Erario per pagare l’imposta di registro e di bollo e quindi riteniamo positivo il provvedimento, anche per la possibilità di pagamento on line, diversamente dal modello f23.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here