I forconi partono da Torino mentre Letta ottiene la seconda fiducia.

Manifestazioni nelle maggiori città italiane dei forconi, ossia di coloro che sentono lontani e non rappresentativi i nostri politici, proprio nel giorno della seconda fiducia incassata da Enrico Letta.

Una manifestazione pacifica tranne qualche qualche negozio costretto a chiudere. I forconi sono persone comuni, imprenditori, famiglie, che non ne possono più, non possono più aspettare una politica oggettivamente inconsistente.

Il tutto mentre il governo Letta incassa la seconda fiducia alla Camera e al Senato, ma non certamente della fiducia di piazza che i forconi hanno tolto a coloro che guidano il Paese.

Chi ci governa non si rende conto che al di là del Parlamento c’è un Paese intero, che è ridotta alla fame, e bisogna correre per dargli una mano, non fare amministrazione ordinaria.

Due facce d’Italia che si sono sempre contrapposte, la massa dei cittadini e l’elite politica che non si capiscono.

Oggi è arrivato il momento della resa dei conti, i forconi sono persone delle porta accanto, ma che non c’è la fanno più, la classe media che è diventata povera. La crisi è finita è iniziata la fame.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here