Home FISCO Rateizzazione cartelle esattoriali: 120 rate mensili per famiglie e imprese in crisi.

Rateizzazione cartelle esattoriali: 120 rate mensili per famiglie e imprese in crisi.

RISCOSSIONE: L’Amministrazione finanziaria “accorre” in aiuto di famiglie ed aziende, prevedendo la possibilità di ottenere la rateizzazione delle cartelle esattoriali scadute in 120 rate mensili -10 anni.

Il Decreto dell’ Economia e delle Finanze appena varato e pubblicato in GU l’8-11-2013, ha previsto una rateizzazione massima delle cartelle esattoriali in 120 rate mensili ( prima 72) per quelle aziende e famiglie colpite dalla crisi finanziaria.

“Via” quindi alle istanze per fruire dei piani decennali di rateizzazione di imposte e tasse iscritte a ruolo e formanti le cartelle esattoriali notificate ai debitori.

Equitalia è a disposizione per valutare le richieste di rateizzazione in 120 rate delle cartelle esattoriali scadute, per quei contribuenti che siano in possesso di  particolari requisiti sia in riguardo alla dimostrazione della difficoltà finanziaria, sia alla possibilità di  rimborso mensile della singola rata.

I requisiti principali per ottenere la rateizzazione decennale:

  •  per le persone fisiche e le imprese individuali riguardano l’importo della rata che non dovrà essere superare al 20% del reddito familiare relativo all’intero nucleo di cui fa parte l’istante;
  • Per le imprese invece  il pre – requisito principale è che la rata che scaturisce dal piano di rateizzazione non superi il 10% del valore della produzione dichiarato ai fini IRAP.

Possibilità anche per coloro che hanno ottenuto la rateizzazione in 72 rate prima dell’entrate in vigore del nuovo tetto di dilazione decennale, di rinegoziare la rateizzazione ed allungarla, essendoci i requisiti in 120 rate.

Oggi invece non sarà più necessaria alcuna documentazione di prova per ottenere la rateizzazione di cartelle esattoriali non superiori a 50mila euro in 72 rate.