Home FISCO Prestazione occasionale: definizione e modello.

Prestazione occasionale: definizione e modello.

La prestazione occasionale di lavoro autonomo è stata definita puntualmente dagli art. 61 del DLgs. n. 276 del 2003 e dall’art. 4 della Legge “BIAGI”  n. 30 del 2003: 

“Si definisce prestazione occasionale di lavoro autonomo quell’attività prestata in maniera autonoma e non subordinata la cui durata ─ nell’anno solare ─  non sia superiore a 30 giorni con lo stesso “committente”,  e il compenso ricevuto minore o uguale an5.000 euro nell’ arco dell’anno”.

La definizione di prestazione occasionale viene ribadita anche nella Circolare ADE 6 luglio 2004, n. 103.

La collaborazione occasionale è un tipo di rapporto lavorativo non subordinato per attività esclusivamente saltuarie.

Le prestazioni occasionali si distinguono da quelle di tipo accessorio per la limitata possibilità di utilizzo.

Il committente dovrà versare all’Erario la ritenuta d’acconto detratta al prestatore occasionale entro il 16 del mese successivo a quello di pagamento. Successivamente (entro il 28 febbraio dell’anno successivo al pagamento del collaboratore occasionale) sarà tenuto a compilare e consegnare al collaboratore la certificazione fiscale in cui attesta di aver versato per conto del collaboratore la ritenuta d’acconto IRPEF sul compenso lordo erogato, in maniera tale che il collaboratore possa dedurlo nella propria dichiarazione dei redditi, a titolo di trattenuta IRPEF subita.

Qui pubblichiamo un proforma di “ricevuta per prestazione occasionale” che potrete utilizzare gratuitamente con un semplice copia e incolla su word o excel.

 RICEVUTA PER PRESTAZIONE OCCASIONALE EMESSA IN DATA ……………….N.  XX/2013
Trattasi di prestazione occasionale resa ai sensi dell’art. 81 lett. L del TUIR 917/86 e non soggetta ad IVA ai sensi dell’art. 5 DPR 26/10/1972 n. 633 e successive modifiche ed integrazioni.
COMMITTENTE DENOMINAZIONE ENTE
VIA
CAP            CITTA
C.F. E P.I. ……………………
PERCIPIENTE (dati per 770/2014)
Cognome e Nome ……………….
Indirizzo residenza ……………….
cap e città ……………….
Data e Luogo di nascita ……………….
Codice Fiscale …………………
DESCRIZIONE DELL’ATTIVITA’ OCCASIONALE PRESTATA: Importi in Euro
prestazioni di ………………………………………………………………. 1.000,00
A DETRARRE RITENUTA D’ACCONTO IRPEF DEL 20% -200,00
COMPENSO AL NETTO DELLA RITENUTA 800,00
Rimborsi  non sogg. Irpef
Imposta di bollo su presente RICEVUTA * 2,00
NETTO A PAGARE        €uro 802,00
Modalità di pagamento: ….. BONIFICO …… ASSEGNO
Il percipiente dichiara di non essere in possesso di partita IVA e che la prestazione
ha avuto durata inferiore a 30 giorni.
Ferrara, lì
FIRMA (per quietanza)
        ____________________