Finanziamenti e capitalizzazione dei soci.

Entro il 12 dicembre 2013 dovrà essere trasmessa la comunicazione dei finanziamenti e delle capitalizzazioni erogate da soci o familiari all’impresa nel 2012 .

Il nuovo modello è stato pubblicato con il Provvedimento 2-8-2013 prot. 94904.

L’adempimento al debutto, e che per gli anni seguenti andrà a regime, con spedizione da effettuare entro il 30 aprile dell’anno successivo, ha fatto sorgere molta preoccupazione in merito  alle incertezze  circa i dati contabili che andranno effettivamente comunicati e quali invece non sono soggetti all’obbligo di comunicazione.

COMUNICAZIONE FINANZIAMENTI superiori a  3.600 EURO ANNUI. 

nota: Il limite è riferito a 3600 euro per i finanziamenti e 3600 euro per le capitalizzazioni.

L’adempimento in generale riguarda tutti quei soggetti che esercitano attività d’impresa , sia in forma individuale che societaria, i quali dovranno inviare all’anagrafe tributaria le seguenti informazioni:

  • i dati anagrafici del socio o familiare erogante;
  • gli importi corrisposti  nell’ anno 2012  a titolo di finanziamento o capitalizzazione dell’azienda.

Le notizie  acquisite saranno utilizzate per il controllo fiscale delle persone che hanno effettuano le erogazioni, ai fini di accertamento della loro provenienza.

Obbligati alla comunicazione sono i soggetti che esercitano attività d’impresa , sia in forma individuale che collettiva.

Essi dovranno mettere a disposizione  dell’Amministrazione i dati delle persone fisiche che hanno concesso (all’ impresa  nell’anno di riferimento) finanziamenti o capitalizzazioni per un importo complessivo, per ciascuna tipologia di apporto, pari o superiore a euro 3.600.

Infine il tetto oltre il quale sorge l’obbligo vale per ogni tipologia di apporto, distinguendo tra le erogazioni per “finanziamento” ed “erogazioni per capitalizzazioni”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here