Published On: lun, Ott 7th, 2013

Riqualificazione energetica: limiti di spesa.

PROROGA DELLA DETRAZIONE SULLE SPESE PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI (D.L. 63/2013 convertito con modificazioni dalla L. 90/2013).  Esponiamo i limiti di spesa, variabili in base al tipo di intervento.

LIMITI DI SPESA VARIABILI.

La proroga del bonus della detrazione fiscale sulla riqualificazione energetica  al 31 dicembre 2013 interessa tutte le tipologie di intervento per l’efficienza energetica, come previsto dalla Legge 296/2006 – art. 1 commi 344 e seguenti,  con limiti di spesa diversi in funzione del tipo di intervento:

SPESA                              DETRAZIONE

Caldaie
Sconto del 65% delle spese per sostituire impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione con messa a punto del sistema di distribuzione e per sostituire scaldacqua tradizionali con quelli a pompa di calore
46.154 euro
È l’importo massimo di spesa che si può portare in detrazione
30.000 euro
È la detrazione massima
dall’Irpef o dall’Ires in dieci anni
Pannelli solari
Detrazione del 65% dall’Irpef o dall’Ires delle spese per installare pannelli solari per produrre acqua calda per usi domestici o industriali e per coprire il fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di cura, scuole e Università
92.307 euro
È la somma massima su cui si può chiedere l’agevolazione
60.000 euro
È l’importo che si può scalare dalle imposte in dieci anni
Pareti, Pavimenti e Finestre
Detrazione del 65% delle spese per interventi (con requisiti di trasmittanza termica U) su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o uità immobiliari, riguardanti strutture opache verticali, strutture opache orizzontali e finestre con infissi
92.307 euro
È la spesa massima su cui chiedere lo sconto
60.000 euro
È lo sconto massimo in dieci anni
Riqualificazione energetica
Detrazione del 65% sulle spese per interventi di riqualificazione energetica completa di edifici esistenti, che consentono di ridurre del 20% (rispetto ai valori del Dlgs 192/2005) il valore di fabbisogno annuo di energia primaria
153.846 euro
È l’importo massimo su cui chiedere l’aiuto
100.000 euro
È il massimo del bonus ottenibile

Ciò significa che se sul vostro immobile INSTALLATE un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica (solo per uso domestico!) che costerà 92.307  euro lo Stato vi rimborserà 60.000 euro in 10 anni. In pratica ogni anno se presentate il modello 730, , in luglio avrete una gran busta paga maggiorata di 6000 euro rispetto allo stipendio.

Il suddetto decreto n° 69-2013 (“del fare”) ha prorogato al 31 dicembre 2013 (30 giugno 2014 per i condomini per le parti comuni o tutte le abitazioni del condominio) la detrazione per gli interventi finalizzati alla riqualificazione energetica degli edifici.

Non solo, ma ha anche elevato la detrazione spettante, dal 55% al 65% ( per i costi sostenuti dal 6.6.2013 al 31.12.2013).

 

Condividi:
Share

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Share