E’ reato l’omesso versamento di IVA superiore a 50mila euro.

Il 12 settembre 2013 la Cassazione ha depositato due importanti ordinanze, la la n. 37245 relativa all’omesso versamento di ritenute e la n. 37424 dedicata all’omesso versamento Iva.

I giudici togati erano stati investiti del giudizio “sulla rilevanza penale degli omessi versamenti di IVA E RITENUTE maggiori di 50mila euro.

La fattispecie di causa riguardava gli omessi versamenti di IVA e ritenute derivanti dalla dichiarazione Iva-2005 e dal 770 anno 2004.

Le sentenze della Corte di Cassazione si sono pronunciate sulla commissione di reato penale in conseguenza tali omissioni.

L’omesso versamento di IVA e delle ritenute con termini di pagamento successivi all’entrata in vigore della nuova norma (l’omesso versamento di IVA E RITENUTE superiori a 50mila euro costituisce reato, se impagate entro il 29 dicembre dell’anno successivo a quello in cui era scadente il versamento), costituisce reato penale, anche se l’omissione si riferisce a dichiarazioni presentate in precedenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here