Aggiornato il: — 17/05/16

" />
Published On: gio, Set 5th, 2013

Vendita inefficace dopo cartella esattoriale.

La vendita dell’immobile è inefficace  dopo notifica di cartella esattoriale.

E’ il caso della contribuente che vende la propria casa al marito dopo aver ricevuto la notifica di una cartella esattoriale di rilevante entità.

E’ palese l’intenzione di distrarre il bene posseduto per divenire incapiente nei confronti dell’Erario.

Ai fini del debito con l’agente della riscossione, quindi la vendita al marito del proprio ed unico immobile sul quale il creditore possa esercitare l’azione esattiva e coattiva non ha efficacia e l’agente della riscossione potrà esercitare ugualmente l’azione revocatoria per escutere l’immobile.

Ha così stabilito la CTP di Padova con la sentenza 1253/2/2013.

Fonte fiscoggi.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>