San Marino: cade segreto bancario.

Repubblica di San Marino: capitola il segreto bancario per l’accertamento di evasioni fiscali.

La legge 88 del 19  luglio 2013, recante esecuzione e ratifica della convenzione con la Repubblica di San Marino contro le doppie imposizioni, in relazione alle imposte sul reddito ed allo scopo di evitare le frodi fiscali, è stata pubblicata nella GU n. 177 del 30 luglio 2013.

Per quanto riguarda i dividenti questi saranno esenti da ritenuta, (attualmente al 20%) quando:

il beneficiario effettivo sia una società di san marino che abbia detenuto, per i 12 mesi antecedenti, almeno il 10%  di partecipazione della società erogante.

Negli altri casi, la ritenuta non potrà superare il 15% dell’ammontare dei dividendi.

La caduta del segreto bancario, persembra che sia tutt’altra cosa.