" />

Locazioni immobili: le novità in tema di opzione IVA.

IVA SU LOCAZIONI DI IMMOBILI

Con la circolare 22/E del 28 giugno 2013 (con oggetto: Regime IVA cessioni e locazioni di fabbricati – Decreto-legge
22 giugno 2012, n. 83)  l’Agenzia delle Entrate ha comunicato che con il Decreto Legge 83/2012 ─ c.d. Legge Fornero ─ è possibile esercitare l’opzione per un trattamento fiscale diverso dal regime normale IVA, in merito alle locazioni di immobili.

I locatori di fabbricati possono optare per il regime di esenzione dall’IVA, in riferimento alle locazioni di immobili esclusivamente adibiti ed utilizzati per uso abitativo.

Tale facoltà è concessa esclusivamente per i soli contratti di locazione già stipulati alla data del 26 giugno 2013.

Sono stati previsti di converso anche due ipotesi per le quali è possibile esercitare l’opzione per l’applicazione dell’IVA:

– Le imprese costruttrici o di ristrutturazione di immobili ad uso abitativo che concedono in locazione i propri immobili  PER IL MEDESIMO USO, possono optare per il regime di applicazione dell’IVA;

– Similmente per le locazioni di immobili ad uso abitativo con finalità di “alloggi sociali”, il locatore potrà optare per il regime di applicazione dell’IVA che è prevista però nella misura del 10%.

Per quanto riguarda invece i fabbricati strumentali non vi è possibilità di opzione IVA rispetto alle ipotesi di cui sopra. Le locazioni di immobili strumentali rientrano sempre nel regime di esenzione dell’IVA, salva l’ipotesi di espressa previsione ─ per l’imponibilità IVA ─ PREVISTA IN CONTRATTO.

Per ogni fattispecie che prevede l’esercizio dell’opzione rispetto al regime IVA normale occorre indicarla nel contratto di locazione e sarà vincolante per tutta la durata del contratto.








Archivi