Contributo assunzione ex dirigenti e quadri, fino a 28mila euro.

Dal 21/05/2013 e fino al 31/12/2014 è possibile richiedere ad Italia Lavoro s.p.a., agenzia tecnica del Ministero del Lavoro, un contributo per l’assunzione di ex dirigenti e quadri. L’incentivo è finalizzato all’occupazione e  al reinserimento di lavoratori licenziati e in stato di disoccupazione che rivestivano la qualifica di dirigente o quadro.

Il bando prevede l’assegnazione di un “contributo” in favore delle imprese che assumono tale tipologia di lavoratori:

  • con contratto a tempo indeterminato;
  • a tempo determinato per la durata di almeno 24 mesi;
  • con collaborazione a progetto con durata di almeno 12 mesi.

In ogni caso la qualifica da attribuire al lavoratore, in sede di nuova assunzione, ed ai fini del contributo, è quella di dirigente, eccezion fatta per l’instaurazione di un contratto di collaborazione a progetto; in quest’ultimo caso però deve essere garantito al collaboratore un compenso lordo pari ad almeno € 42.000,00 annui.

I lavoratori che, una volta assunti a decorrere dal 21/05/2013, “danno diritto alla concessione del contributo” sono gli ex dirigenti e quadri che:

  • abbiano più di 50 anni,
  • che siano donne in stato di disoccupazione da almeno 6 mesi,
  • o lavoratori residenti nelle regioni “obbiettivo convergenza” (Campania, Calabria, Sicilia, Puglia),
  • altri ex dirigenti o quadri non rientranti nella definizione di lavoratori svantaggiati (Reg. CE 800/2008).

Il contributo è erogabile in funzione di ogni singola assunzione e va da un minimo di € 5.000,00 ad un massimo di € 28.000,00.

Al fine di tale progetto sono stanziati in totale € 9.715.000,00.

La domanda di contributo occupazionale dovrà essere presentata entro 45 giorni dall’assunzione ─ di uno o più lavoratori aventi i requisiti d’ammissibilità ─  mediante procedure telematiche.

Il contributo è soggetto a ritenuta erariale e alle regole c.d. “De Minimis”.

Si ricorda che l’unica attestazione valida dello stato di disoccupazione dell’ex dirigente è rappresentata dalla ricevuta di iscrizione al competente centro per l’impiego. Il bando è rivolto alle imprese di tutta Italia.

Fonte: Italia Lavoro spa sezione bandi.

Autore Dott. Alessandro Romeo

Condividi:
Share

consulente

more recommended stories

Share