Home FISCO Scadenze fino al 20 agosto 2013.

Scadenze fino al 20 agosto 2013.

Non vorremo essere nei panni di coloro che operatori e contribuenti dovranno raggiungere la meta del 20 agosto 2013, con cui si concludono le scadenze fiscali.

Una meta che preoccupa soprattutto per “la tenuta fisica e mentale” per far fronte al pienone di scadenze fiscali che da oggi 2 luglio 2013 e fino al 20 agosto 2013 saranno il tormentone dell’estate dei commercialisti.

Molto semplicemente e senza citazioni di norme, che in questo contributo non hanno motivo di esistere, stiliamo un elenco delle principali scadenze, che da oggi al 20 agosto 2013,  ci terranno effettivamente sulle spine:

8 luglio 2013:

  • Pagamento di IRPEF, IRES, IVA, CEDOLARE SECCA senza maggiorazione, per quelle imprese a cui sono applicabili gli studi di settore, compresi gli ex – minimi ed i soci di società trasparenti.  Si ricorda, che la proroga della cedolare secca è accessoria alla proroga delle altre imposte che dovranno pagare coloro che sono soggetti agli studi di settore. Ciò significa che i contribuenti per cui non sono applicabili gli studi di settore, per quanto riguarda la cedolare secca,  potranno effettuare il pagamento esclusivamente  il 16 luglio con maggiorazione, nel caso non l’avessero già fatto il 17 giugno 2013.
  • Pagamento diritto camerale SENZA MAGGIORAZIONE anch’esso slittato all’8 luglio, per quelle imprese per cui restano applicabili gli studi di settore.

16 luglio 2013:

  • Pagamento di IRPEF, IRES, IVA, CEDOLARE SECCA con maggiorazione, per tutte quelle imprese ed enti non commerciali a cui NON sono applicabili gli studi di settore.
  • Pagamento diritto camerale CON MAGGIORAZIONE per quelle imprese ed enti iscritti alla Camera di Commercio per cui non sono applicabili gli studi di settore.

29 luglio 2013:

  • ultimo giorno per il deposito del bilancio europeo per quelle società che si siano avvalse del termine lungo di 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio, approvando il bilancio il 29 giugno 2013.

31 luglio 2013:

Presentazione modello 770/2013 semplificato e ordinario.

20 agosto 2013:

  • Pagamento di IRPEF, IRES, IVA, CEDOLARE SECCA CON MAGGIORAZIONI, per quelle imprese a cui sono applicabili gli studi di settore, compresi gli ex – minimi e i soci di società trasparenti. Giacché non avendo ancora elaborato la dichiarazione dei redditi della società, non avranno il riparto dell’utile occorrente per la propria dichiarazione. Si ricorda, che la proroga della cedolare secca è accessoria alla proroga delle altre imposte che dovranno pagare coloro che sono soggetti agli studi di settore. Ciò significa che i contribuenti per cui non sono applicabili gli studi di settore o le persone fisiche, per quanto riguarda la cedolare secca non hanno possibilità di versare nei termini di legge non se non accedendo agli studi di settore.
  • Pagamento diritto camerale CON MAGGIORAZIONI per quelle imprese per cui restano applicabili gli studi di settore.
  • Pagamento dell’IVA a carico dei contribuenti trimestrali per i mesi di aprile maggio e giugno 2013.
  • Pagamento 2° rata trimestrale INPS IVS commercianti e artigiani.
  • Pagamento 3° rata trimestrale INAIL PERSONALE O PER DIPENDENTI per coloro che si sono avvalsi della rateizzazione in 4 soluzioni a partire dal 16 febbraio 2013.

Teniamo a dire, che queste sono solo le scadenze a cui tutte le imprese e privati devono fare attenzione, senza considerare i termini per il pagamento o comunicazioni relative a settori specifici.

Allo scopo vi pubblichiamo il file pdf predisposto dall’Agenzia delle Entrate con tutte le scadenze possibili e immaginabili. Auguri di buon lavoro. Copia+di+Scadenziario+Luglio+2013+revisionato