Calcolo IMU area edificabile a determinazione critica.

Calcolo IMU aree edificabili: Il calcolo dell’ IMU e prima dell’ICI sulle aree edificabili è stato da sempre «una determinazione critica».

La definizione di area edificabile, e la determinazione della sua base imponibile, sono il rebus cruciale per il calcolo dell’IMU.

La sicurezza di aver determinato correttamente la base imponibile IMU dell’area edificabile, ci potrà preliminarmente giungere dalla consultazione della delibera del Comune in cui l’area edificabile è ubicata.

Nelle linee generali della legge, è definita area edificabile ogni terreno su cui è permesso costruire in funzione dello strumento urbanistico adottato dal Comune.

Ai fini dell’imponibilità IMU dell’area edificabile ha valore la qualificazione formale del suolo indipendentemente dalle reali possibilità edificatorie.

Ma in caso di dubbi si potrà (anzi si dovrà) inviare istanza al Comune su cui insiste il sito, ai fini del rilascio del certificato di destinazione urbanistica, che non lascia preludio a dubbi operativi.

Dopo aver appurato che l’area edificabile è libera da vincoli (e sulla quale si potranno costruire fabbricati – per qualsiasi uso sia civile che commerciale) essa sarà soggetta al pagamento dell’IMU.

Ma sorge il problema della determinazione della base imponibile.

Per questo crucintarsio consigliamo:

1) Preliminarmente di consultare l’Ufficio tecnico comunale per verificare se sono state adottate delibere di consiglio comunale (e non giuntali)  fissative del valore di un’area edificabile per metro quadro insistenti nel comune medesimo.

2) In mancanza non ci resterà che riferirci al valore di mercato del terreno, e in tal caso, migliore sarebbe avere una stima di un perito o di un’agenzia immobiliare, per possedere una qualificazione documentale, dalla quella è scaturita la determinazione della base imponibile ai fini dell’IMPOSTA IMU.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here