Published On: ven, Giu 14th, 2013

Saccomanni mancano i soldi per IVA ed IMU.

Ci risiamo, i tassatori sopravvivono ai governi ORMAI DA VENTI ANNI, ed oggi piegati anche dai complessi impegni europei.

Dopo tante promesse sembra proprio che l’aumento dell’IVA al 22% non si possa scongiurare per la mancanza dei 4 miliardi occorrenti.  Il Ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni ha dichiarato che mancano anche gli altri 4 miliardi per l’eliminazione definitiva dell’IMU sulla prima casa..

Saccomanni ha spiegato che l’esecutivo «è al lavoro per  la riduzione della pressione fiscale su consumi e proprietà immobiliare», e alla «quantificazione globale delle esigenze di finanziamento per centrare questi obiettivi», ma il peggioramento dell’economia rendono difficilemnte praticabile  il blocco dell’aumento IVA.

Inoltre l’eliminazione completa dell’Imu costerebbe altri 4 miliardi di euro. In totale 8 miliardi, che spiega il ministro «attualmente non sono rinvenibili».

E’ guerra tra PDL e PD.  Il governo Letta che sta prendendo i connotati precisi del precedente governo MONTI, non sembra adatto a tradurre la teoria in realtà soprattutto quando vige la prostazione verso i vertici euopei.

Molte promesse insomma, che dovrebbe farsi esclusivamene quando già  si hanno i soldi in tasca.

Aumentare l’IVA, che teoricamente vale 4 miliardi in quanto dovrebbe portare il pari importo in maggior gettito, non è detto che si concretizzi: a questo punto il gatto che si morde la coda è il meno compromesso.

Secondo noi l’aumento dell’IVA causerà nuova recessione e calo dei consumi con conseguente diminuzione del maggior gettito atteso.

Condividi:
Share

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Share