Nuove attività: incremento dello 0,4%. Esplosione del settore finanziario e assicurativo + 80%.

Il Dipartimento delle Finanze ha pubblicato l’andamento dell’apertura di nuove attività rispetto allo stesso periodo del 2012.

La tendenza generale delle nuove aperture ha registrato un’ incremento dello 0,40% ad aprile 2013 rispetto ad aprile 2012.

Segnano una forte esplosione (+ 80% di differenziale) le nuove attività nei settori finanziario e assicurativo.

1) Le nuove attività per forma giuridica.

Le persone fisiche che hanno intrapreso una nuova attività sono in andamento stabile “con il 75,40%” delle 46.934 totali.

– Le nuove attività costituite in forma di società di capitali sono incrementate invece del 17,50% rispetto all’anno precedente; aumento motivato soprattutto dall’introduzione delle nuove forme di società a responsabilità limitata come le S.R.L.S. e le S.R.L.C.R.,  semplificate e a capitale ridotto;

– In calo del 12% le nuove attività costituite sotto forma di società di persone.

2) Le nuove attività ripartite per territorio.

Maggiori sono state le nuove aperture al NORD con il 42,4% sul totale,  al Sud ed isole con il 34,4% e al centro con il 23,1%.

Unica opinione:

Non riusciamo a capire quale sia il vantaggio che riceve l’economia con le nuove forme di srl, “come la srls e la srlcr”, dove a fronte di società costituite prevalentemente da giovani, è più facile ottenere dei buchi nell’acqua visto che cade la responsabilità dell’imprenditore, “a danno dei terzi” che sicuramente avranno maggiori difficoltà nel loro accreditamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here