Approvato decreto IMU-CIG.

Nel primo Consiglio dei Ministri deliberativo del Governo Letta, è stato approvato il decreto IMU-CIG per la sospensione della prima rata IMU, il rifinanziamento della CIG, la proroga del contratto dei precari, la riduzione degli stipendi di ministri e sottosegretari.

DECRETO IMU: Nel congelamento della prima rata IMU sulla prima casa e relative pertinenze, rientrano anche i fabbricati rurali, i terreni, le unità abitative delle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale dai soci assegnatari, gli immobili assegnati quali alloggi IACP.  Mentre restano fuori – come preannunciato – gli immobili di pregio quali ville, castelli ed appartamenti signorili.

IMPRESE: Nel decreto IMU c’è purtroppo solo l’attenzione per le imprese, per le quali si è previsto nella riforma complessiva dell’IMU la deducibilità fiscale dal reddito d’impresa, dell’IMU pagata sugli immobili strumentali.

UN MILIARDO DI CIG: Rifinanziata pe 1 miliardo di euro la cassa integrazione in deroga. Nella previsioni del decreto IMU CIG inizialmente si parlava di 496 milioni di euro ma durante il consiglio la cifra per la CIG è salita ad 1 miliardo coprendo quasi interamente il 2013.

CONTRATTI DEI PRECARI prorogato al 31-12-2013. I contratti dei precari della pubblica amministrazione in scadenza il 31 luglio prossimo sono stati prorogati al 31 dicembre 2013 dal decreto IMU CIG.

CONTRATTI DI SOLIDARIETA’: Nel decreto varato c’è anche la disposizione che prevede la ripartenza dei contratti di solidarietà, quale strumento idoneo per favorire imprese e lavoratori.

ELIMINAZIONE STIPENDI DEI MINISTRI, VICE MINISTRI E SOTTOSEGRETARI: Ha detto Letta “il nostro primo atto è la riduzione dei costi della politica» con il taglio degli stipendi di ministri e sottosegretari già parlamentari nel primo provvedimento decreto IMU CIG.

commento:

E’ positiva la nostra opinione sul decreto IMU CIG: con le risorse disponibili possiamo essere soddisfatti principalmente per IL RIFINANZIAMENTO DELLA CIG IN DEROGA e la proroga dei PRECARI della Pubblica Amministrazione.

Al momento non si poteva fare di più…. ma l’urgenza riguardava anche la riduzione dell’IMU sui capannoni aziendali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here