Rateizzazione Equitalia fino a 50.000 euro

Equitalia ha innalzato l’importo rateizzabile da 20.000 a 50.000 euro con richiesta semplice. Per importi superiori sarà sempre necessario allegare il modello ISEE ed altri documenti che comprovino l’effettivo stato di difficoltà finanziaria.

Una volta ottenuta la rateizzazione, questa potrà occorrervi per richiedere il DURC.

Rateizzazione fino a 50.000 euro.

Per inoltrare l’istanza di rateizzazione, basta recuperare dal sito di equitalia –>sezione modulistica, il relativo modello di rateizzazione fino a 50.000 euro:

1) Effettuarne la compilazione dei dati anagrafici nella parte superiore;

2) Indicare nel modello tutte le cartelle a carico che si intendono rateizzare e l’importo totale;

3) Recarsi personalmente presso uno sportello Equitalia per produrre l’istanza di dilazione, che vi verrà concessa immediatamente.

4) In alternativa tale operazione potrà compierla per Voi  il Vs. consulente che dovrete delegare con atto scritto.

Rateizzazione Equitalia per importi maggiori di 50.000 euro.

Per inoltrare l’istanza di rateizzazione di importi superiori a 50.000 euro, basta recuperare dal sito di equitalia –>sezione modulistica, il relativo modello di rateizzazione di importi maggiori di euro 50.000 euro:

1) Effettuarne la compilazione dei dati anagrafici;

2) Indicare tutte le cartelle a carico che si intendono rateizzare;

3) Inserire l’indicatore ISEE, dopo averne richiesto la compilazione ad un CAF o professionista abilitato;

4) Allegare all’istanza di cui al punto 1 lo stesso modello ISEE, sottoscritto dal CAF (Attenzione che il modello ISEE abbia il protocollo INPS (non solo quello del CAF) necessario ad Equitalia per potervi concecedere la dilazione.

5) Allegare se possibile altri documenti che comprovino l’effettivo stato di difficoltà finanziaria, ad esempio gli estratti conto bancari;

6) Recarsi personalmente presso uno sportello Equitalia per produrre l’istanza di dilazione, che vi verrà concessa immediatamente.

7) In alternativa tale operazione potrà compierla per Voi  il Vs. consulente che dovrete delegare con atto scritto.

Con il decreto fare le rate possono diventar e 120, ossia chiedere la rateizzazione in10 anni.

Rateizzazione Equitalia richiesta da società.

Per quanto riguarda i soggetti diversi dalle persone fisiche, la rateizzazione superiore a 50.000 euro potrà essere accordata allegando all’istanza recuperare dal sito del concessionario:

  • il bilancio patrimoniale della società, con cui si valuterà l’indice di liquidità aziendale e l’ indice ALFA ai fini della concessione della dilazione medesima.

Commentiamo positivamente questa novità da parte della società per la riscossione, che innalzando il tetto rateizzabile da 20mila a 50mila euro con rate da pagare in 10 anni, ha lo scopo di favorire le esigenze di persone e società ai fini della regolarizzazione della loro posizione debitoria nei confronti dell’Erario.

Una novità importante che va incontro a famiglie ed imprese che si trovano in gravi difficoltà economiche per la crisi, peggiorate nel primo trimestre 2013.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here