Tares: istruzioni circolare 1/df.

Con l’emanazione della circolare 1/df/2013 arrivano le nuove istruzioni in materia di TARES da parte del Dipartimento delle Finanze.

 In riguardo alla nuova tariffa rifiuti “TARES” ne sono esentati:

I proprietari di aree scoperte pertinenziali alle civili abitazioni;

I proprietari di aree scoperte pertinenziali anche non domestiche, le quali sono tassabili solo quando utilizzate per scopi commerciali;

I proprietari di aree antistanti un’attività commerciale che non si considera produttiva di reddito.

Restano invece soggetti al pagamento della TARES:

I proprietari di aree scoperte pertinenziali e non pertinenziali purchè produttive di reddito:  «è il caso del parcheggio privato a pagamento nonchè le superfici in comunione occupate in via esclusiva».

Modalità di versamento della Tares.

L’importo dovuto doveva essere versato in quattro rate annuali, nei mesi di gennaio – aprile – – luglio ed ottobre 2013.

Solo per il 2013 i Comuni potranno stabilire scadenze e numero di rate diverse, la prima rata è attualmente prevista per luglio 2013, come disposto dal Decreto Legge  n. 1/2013.

Per fare questo ovviamente i Comuni dovranno emanare una delibera di giunta. La delibera dovrà essere pubblicata on line sull’albo pretorio almeno trenta giorni prima ed antecedenti la prevista scadenza per il versamento.

Se il Comune non si attiva in tal senso, resteranno valide le scadenze previste per legge, ossia  3 rate contemporanee a luglio e la quarta ad ottobre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here