Home LAVORO Rilascio del Durc ad una società di capitali senza verifica ai soci

Rilascio del Durc ad una società di capitali senza verifica ai soci

Per il rilascio del DURC ad una società di capitali, sarà verificata solo la regolarità contributiva  della stessa, e non anche quelli dei soci come avviene nelle società di persone.

Questo in quanto il patrimonio sociale è completamente indipendente da quello dei singoli soci.

Le società di capitali, quali SPA, SAPA ed SRL avranno più facilmente il rilascio del DURC – documento di regolarità contributiva – in quanto il Ministero del Lavoro ha precisato che la verifica sui regolari pagamenti contributivi non riguarda anche la singola posizione dei soci.

Il Ministero del Lavoro ha così risposto ad un interpello – in merito  alle verifiche di regolarità contributiva per il rilascio del DURC ad una società di capitali –  spiegando che in questo caso, non rileva la posizione e la regolarità contributiva dei singoli soci.

Tale determinazione trae  fondamento dall’autonomia patrimoniale c.d. “perfetta” di cui godono le società di capitali, che si sostanzia nella netta separazione giuridica tra il patrimonio sociale e quello dei singoli soci. In caso di inadempimenti, i creditori non possono aggredire il patrimonio dei singoli soci.

Tale principio  – definito nell’interpello – deve essere ritenuto valido – alla stesso modo – anche per le società unipersonali che devono uniformarsi allo stesso principio giuridico.

Per logica, secondo noi, alla stressa stregua dovrebbe essere trattato il rilascio del DURC  ad una società di persone come la S.A.S. in ordine alla verifica dei soci accomandanti, i quali per le obbligazioni sociali sono limitatamente responsabili alla quota conferita, a differenza dell’altra tipologia di soci c.d. accomandatari (soci lavoratori).