Bersani: premier a tutti i costi

63

Il leader del Partito Democratico Pier Luigi Bersani sta cercando di ottenere una maggioranza al Senato, con l’eventuale appoggio di Grillo, per mettere in piedi alla men peggio un “Governo” come Premier.

La strategia del segretario del PD è chiara: “cercare di fare un Esecutivo a sua guida, anche di minoranza, per poi riandare alle urne “da premier uscente”;  se così non sarà potrebbe perdere capra e cavoli, sia la leadership del Partito che del Governo.

Purtroppo per lui, in questo momento, il Paese viene prima.
Abbiamo urgente bisogno di un “Governissimo”,  in quanto stiamo rischiando di farci travolgere dalla cosi detta “Tempesta perfetta”.

 

Le priorità a cui bisogna far fronte in tempi rapidissimi sono troppe e pesanti per aspettare l’evolversi di strategie ed alleanze politiche.
Oltre agli indicatori che ci danno in forte recessione ( -2,40%), e una disoccupazione all’11,70% a gennaio, siamo chiamati ad  appuntamenti cruciali, come la nomina del nuovo Presidente della Repubblica, la presentazione alla Commissione Europea del DEF, e del Semestre Europeo… (che non sono proprio robetta) che può affrontare solo un Governo con un’ampia maggioranza.
Napolitano in ogni caso sembra orientato a nomimare “un nuovo esecutivo tecnico”, e Grillo ieri in tal senso ha dato ampie apertura al Presidente della Repubblica.
Ci rendiamo conto che Bersani si senta un pò come Mosè, ha fatto tutto per il suo popolo, ma alla fine chi l’ha portato nella terra promessa è stato Giosuè.
Ma l’interesse del Paese deve venire sempre prima, anche con una persona seria, quale sentiamo di considerarlo.
(Visited 1 times, 1 visits today)

_________________________________

_________________________________



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here