" />

IMU 2012: le imprese le più colpite.

La nota diffusa ieri dal Dipartimento delle Finanze non lascia scampo: dall’IMU 2012 le imprese sono state le più colpite, con 9.319 euro di media pagate per azienda”. L’importo più elevato (sul totale introitato di 23,7 miliardi)  è stato prelevato dagli immobili diversi dall’abitazione principale: in genere da quelli di categoria D o C1, dalle seconde case, opifici industriali e via dicendo, mentre sulla prima casa il prelievo è stato solo di 4 miliardi euro.


Riepilogando il totale incassato dall’Erario per l’IMU 2012  è così ripartito:
  • 4 miliardi di euro per l’abitazione principale (media di 225 euro annui a famiglia);
  • 6,3 miliardi di euro per gli immobili dei soggetti diversi dalle persone fisiche (media 9.319 euro ad azienda);
  • 17,4 miliardi di euro per gli altri immobili (diversi dall’abitazione principale) pagati dai privati ed imprese individuali…

Quindi ancora una volta le imprese le più colpite, con 6,3 miliardi di euro, ed una media – impressionante pari come detto a 9.319 euro; non considerando che tra i soggetti persone fisiche – che hanno pagato i 17,4 miliardi per gli altri immobili – ci sono le imprese individuali, proprietari dei propri immobili strumentali.

“anche se questo dato il dipartimento delle Entrate non l’ha diffuso”

Ciô la dice lunga sulla difficoltà di rilanciare l’economia e contrastare la recessione, con le piccole e medie aziende, strangolate letteralmente dalle tasse.

Nel 2012 sono state 1.100.000 le aziende che hanno chiuso battenti, o sono fallite, o sono in amministrazione controllata o in concordato preventivo.

Togliere l’IMU sulla prima casa è solo un contentino per le famiglie meno abbienti, mentre coloro che hanno una villa (quale prima abitazione) non pagheranno nulla “allo stesso modo”.

I 4 miliardi di euro che Berlusconi vuole chiedere in prestito, alla CASSA DEPOSITI E PRESTITI, per  restituire l’IMU 2012 (225 a famiglia), utilizziamoli invece, per dare 20.000 di finanziamento per ogni giovane che voglia mettersi in proprio, quale prestito da restituire in 7 anni a tasso agevolato: 200.000 giovani si avvierebbero al  lavoro.

La nostra proposta nei dettagli potrete recuperarla nell’articolo di ieri.


Articolo a cura di Giuseppe Merola

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Archivi



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi