Aggiornato il: — 21/11/12

" />
Published On: mer, Nov 21st, 2012

Il Garante della Privacy ha dato il via libera al “grande fratello” finanziario.

Il Garante della Privacy ha approvato il Regolamento che permetterá al Fisco di accedere all’archivio dei rapporti finanziari di tutti i contribuenti italiani.  Sarà una sorta di grande fratello FINANZIARIO,
non a spese degli evasori totali che sicuramente “non avranno acceso nessun rapporto di conto corrente o altro strumento finanziario”.

Si ricorda che la nuova disposizione è stata introdotta dal Decreto “Salva Italia” n. 201-2011.

La comunicazione da inoltrare all’anagrafe tributaria, da parte degli  intermediari finanziari, riguarderà tutte le movimentazioni effettuate:

  • sui conti correnti;
  • sulle carte di credito;
  • sul dossier titoli;
  • sui fondi di investimento, i certificati di deposito e le gestioni patrimoniali.

– Per l’anno 2011 la trasmissione dovrà essere effettuata entro il 10.04.2013;

– Per l’anno 2012 la trasmissione dovrà essere effettuata entro il 18.07.2013;

– Successivamente ogni 31 marzo dell’anno successivo a quello di competenza.

—————————————————————————————————-

Secondo noi La legge è più di una semplice violazione della privacy;  riguarderà i dati sensibili di ogni cittadino.

Siamo d’accordo sui controlli bancari, ma quando si è in presenza di accertamenti sul singolo contribuente, non su tutti gli italiani indiscriminatamente.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>