Home NEWS Tagli alla farmacie: perdita di 20.000 posti di lavoro. Serrata per il...

Tagli alla farmacie: perdita di 20.000 posti di lavoro. Serrata per il 26 luglio.

Il Presidente di Fedefarma Annarosa Racca ha denunciato il grave danno economico che i suoi aderenti e l’intero indotto subiranno dai tagli operati dallo Spending Review nel comparto farmaceutico.

Indetta una serrata per il 26 di luglio, quando i rappresentanti di Federfarma manifesteranno a Montecitorio.

Il Presidente Racca ha rappresentato quali saranno le perdite dell’intero indotto per i tagli alle FARMACIE:

  • Perdita di 20.000 posti di lavoro per le 18mila farmacie aderenti all’Associazione;
  • 40.000 euro di minori ricavi all’anno, non conseguiti, per ogni Farmacia. 
  • Abbassamento del tetto di spesa farmaceutica territoriale
    dal 13,3% attuale all’11,5%. 

Su quest’ultimo punto ha ribadito il Presidente Racca che «già in settembre i soldi saranno finiti».

La nostra opinione è che ogni comparto della struttura economica del nostro Paese si sta impoverendo, “questa è una vera e propria guerra”, dalla quale si sta cercando di uscire vivi … non su di una panfilo da crociera.

Ci preoccupano molto  “i 20.000 nuovi disoccupati” che scaturiranno dai tagli alla spesa farmaceutica, ci preoccupano molto meno, in tutta onestà  i  40.000 euro di perdita di ricavi dei farmacisti.