Published On: lun, Lug 2nd, 2012

Istat: cresce la disoccupazione.

Particolarmente allarmanti i dati resi noti dall’ISTAT sull’aumento della disoccupazione, che denunciano un tasso di disoccupazione annuo tendenziale del 26%, avendo calcolato, nei primi 5 mesi del 2012,  al 10,1% la popolazione attiva a braccia incrociate; + 1,9% rispetto a un anno fa.
Record di tutti i tempi per la disocuppazione giovanile registrata con un tasso del 36,2%.

La prioritá di tutte le prioritá sarebbe quella di dare una mano a chi non ha un lavoro, e che non ha nessuna entrata. Il primo impegno del Governo dovrebbe essere pensare a coloro che sono al limite della sopravvivenza, ed a cui le complesse dinamiche economiche e finanziarie interessano ben poco dovendo per forza pensare a DOMANI.
Gli ammortizzatori sociali spettano solo a coloro che hanno perso il lavoro, non vediamo perché non abbiano diritto ad alcun sussidio «coloro che un lavoro non l’hanno mai avuto» e non per mancanza di volontà ma per colpa del sistema Stato.

Condividi:
Share

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Share