770 2012: pronto il software sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate è disponibile il software per la compilazione ed il controllo del modello 770/2012 sia ordinario che semplificato.

Con il modello 770 dovranno essere dichiarati:

  • i dati anagrafici dei percipenti e le trattenute IRPEF ad essi operate sia a titolo di acconto che a titolo d’imposta definitiva, per i compensi  erogati per lavoro dipendente o per lavoro autonomo;
  • i dati contributivi ed assicurativi relativi ai percipienti;
  • i crediti e le compensazioni effettuate.  

La dichiarazione 770/2012 dovrà essere presentata in via telematica entro il 31-07-2012.

Soggetti alla compilazione sono:

  • Le imprese commerciali ed agricole;
  • I professionisti;
  • Gli artigiani;
  • I condomìni;
  • Le amministrazioni statali e gli enti locali;
  • I curatori fallimentari e i commissari liquidatori.
Tali soggetti sono obbligati alla presentazione del modello 770 sempreché abbiano erogato stipendi o compensi sui quali sia stata operata la trattenuta IRPEF, comportandosi come “sostituti d’imposta” e versando all’Erario le somme decurtate ai percipienti o “sostituiti”.
 

CHI DEVE PRESENTARE IL MODELLO 770 SEMPLIFICATO:
La dichiarazione dei sostituti d’imposta 770/2012 in forma SEMPLIFICATA dovrà essere presentata da coloro che nell’anno 2011 hanno corrisposto:

  • Redditi di lavoro dipendente, equiparati (quali le pensioni) ed assimilati;
  • Indennità di fine rapporto lavorativo;
  • Prestazioni corrisposte da fondi pensione;
  • Compensi di lavoro autonomo;
  • Redditi diversi;
  • Provvigioni (come ad esempio agli agenti di commercio);

Inoltre con lo stesso modello andranno comunicati:

  • I dati contributivi, previdenziali ed assicurativi del percipiente;
  • I dati relativi ai versamenti effettuati, ai crediti ed alle compensazioni operate (solo nel caso in cui il sostituto d’imposta non sia obbligato anche alla presentazione del 770 ordinario);
  • Le ritenute operate su bonifici disposti per la detrazione del 36 o del 55%; 
  • Le somme liquidate in riferimento a  pignoramento presso terzi.

CHI DEVE PRESENTARE IL MODELLO 770 ORDINARIO:
La dichiarazione dei sostituti d’imposta 770/2012 in forma ORDINARIA
dovrà essere presentata da coloro che nell’anno 2011 hanno corrisposto:

  • Dividendi derivanti da partecipazioni societarie ed eventuali ritenute operate sugli stessi (SI/SK);
  • Proventi da partecipazioni;
  • Redditi di capitale;
  • Operazioni di natura finanziaria;
  • Indennità di esproprio. 

Inoltre occorre indicare i dati relativi ai versamenti effettuati, ai crediti ed alle compensazioni operate.
In tal caso gli stessi dati non dovranno essere indicati nel 770 SEMPLIFICATO.

Si ricorda che la dichiarazione 770/2012 ha natura speculare rispetto alla dichiarazione dei redditi, oltre ad essere necessaria per verificare se il sostituto d’imposta ha effettuato i versamenti decurtati ai percipienti.

Ha natura speculare in quanto se ad esempio:

La società ALFA durante il 2011 ha erogato un compenso ad un professionista <DOTT. ROSSI> per un importo lordo di euro 1000 e trattenuto e versato all’ERARIO la somma di euro 200 a titolo di ritenuta d’acconto.

1) La società ALFA dovrà trasmettere il modello 770/2012 ed indicarvi di aver corrisposto al Dott. Rossi la somma di euro 1000 su cui ha operato una trattenuta d’imposta IRPEF di euro 200, versata all’Erario.


2) Il Dott. Rossi nella propria dichiarazione dei redditi indicherà, quale compenso ricevuto, l’importo imponibile di euro 1000,00 che andrà sommato a tutti gli altri redditi dallo stesso conseguiti e detrarrà l’importo di euro 200,00 che la società ALFA ha versato, per suo conto ed a titolo di acconto IRPEF all’Erario entro il 16 del mese successivo a quello di pagamento dell’importo suddetto di euro 800,00 al netto della ritenuta; che quindi sarà recuperata nella propria dichiarazione dei redditi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here