Home NEWS Il credit crunch causato dalla crisi economica. Soluzioni.

Il credit crunch causato dalla crisi economica. Soluzioni.

Il
credit crunch
rappresenta la riduzione del credito che si verifica
quando gli istituti bancari danno meno finanziamenti sia alle famiglie
che alle aziende
. Ovviamente il credit crunch conduce ad una
grave crisi economica che coinvolge tutti i settori.
La crisi economica attuale che attanaglia tutta l’italia e l’Europa
soffoca ogni attività imprenditoriale e pertanto sono necessari urgenti
provvedimenti “per abbattere il credit crunch
” al fine di riavviare
l’economia.
Da una parte lo Stato dovrebbe intervenire, in modo responsabile, con
provvedimenti mirati finalizzati ad aiutare il mondo dell’imprenditoria
attuando alcuni rimedi contro la riduzione dei finanziamenti quali:
  • una concreta e valida riforma fiscale rendendo maggiormente solido il
    sistema tributario. Si tratta pertanto di ridurre la pressione fiscale
    con la relativa diminuzione degli oneri contributivi
  •  rendere più agevole gli adempimenti fiscali per poter ridurre ai
    contribuenti i costi da sostenere al momento della presentazione
    coattiva dei dati fiscali;;
  • velocizzare i processi giuridici in quanto influenzano e pertanto non
    aiutano ad incrementare gli investimenti stranieri sul territorio
    italiano;
  • sbloccare la liquidità alle imprese effettuando il pagamento dei crediti vantati
    compresi quelli fiscali che aspettano di diritto ai contribuenti;
  • sbloccare e quindi rendere accessibile i finanziamenti bancari attuando percorsi di credito alle aziende istituendo un fondo apposito;
  • rendere solido e sicuro il governo per poter dare credibilità alle imprese italiane sui mercati stranieri;
  • recuperare denaro riequilibrando le spese statali, combattendo l’evasione e riducendo i costi della politica;
  • investire nelle imprese e nelle famiglie le somme recuperate o risparmiate.
Anche gli imprenditori in questo momento, particolarmente difficile e
gravoso per l’economia
, dovranno trovare nuove idee utili per riattivare
lo sviluppo imprenditoriale. Prima cosa sarà necessario ottenere della
liquidità e contrastare quindi il credit crunch, fattore fondamentale per dare l’immagine di una azienda
solida. Si tratterà di valutare bene la situazione dell’azienda prima di
richiedere un finanziamento bancario. 
Infatti, si dovranno possedere
alcuni parametri per poter esigere un prestito quali:
– non risultare un pagatore instabile
– non avere prestiti, finanziamenti o pagamenti in arretrato o in sospeso
– aver pagato con puntualità e regolarità ogni tipo di utenza
– non domandare un finanziamento che superi un terzo del reddito medio
– scegliere con attenzione l’istituto di credito presso il quale
presentare richiesta di finanziamento dopo aver fatto un confronto con
tutte le diverse tipologie di offerte disponibili.


Le imprese dovranno inoltre differenziarsi sul mercato, arrivando a
migliorarsi, offrendo servizi, prodotti innovativi e di alta qualità a
prezzi competitivi, abbattendo così la concorrenza e nello stesso tempo
la crisi economica
ed il credit crunch, raggiungendo successo sia sul mercato nazionale che
internazionale. 

Parole chiave sarà quindi accettare i cambiamenti e il
modo di pensare.

Le imprese dovranno inoltre istituire dei centri di
ricerca e finanziare dei ricercatori, il tutto finalizzato alla indagine
imprenditoriale. Sarà necessario trovare nuovi e originali lavori che
possano aiutare a sconfiggere la crisi ed a ritrovare la liquidità
necessaria a dare ossigeno all’economia.