Partono dal 21 marzo 2012 le iscrizioni al 5 per mille.

L’Agenzia delle Entrate con la Circolare n. 10/2012 diramata in data 20 marzo 2012, ha definito i termini, le novità e le procedure per accedere al «riparto-contributo del 5 per mille relativo all’IRPEF che incasserà lo Stato nell’anno 2011».
I soggetti interessati sono le Associazioni non lucrative di utilità sociale, gli Enti di Ricerca, Le Associazioni e Fondazioni riconosciute e le Associazini sportive dilettantistiche.

NOVITA’.

Ricordiamo intanto, come già scritto in un nostro precedente articolo, 
che il DL 16/2012 sulle Semplificazioni Fiscali, ha previsto la possibilità di sanare (con la remissione in bonis) eventuali
omissioni commesse dagli enti in possesso dei “requisiti sostanziali” per l’accesso al beneficio del riparto del 5 per mille, integrando la documentazione mancante entro il 30 settembre 2012 tramite il versamento di una sanzione minima di euro 258,00.  

Inoltre, come previsto dall’art. 23 co. 46 della manovra di luglio (DL. 98/2011), da quest’anno possono beneficiare del contributo anche le attività di Promozione, Tutela e Valorizzazione dei Beni Culturali e paesaggistici del nostro Paese. 

SOGGETTI FRUITORI DEL BENEFICIO.
La circolare precisa che il contributo del 5 per mille è destinato principalmente a sostenere:

  • Le ONLUS di volontariato per il loro importante ruolo di sostegno al sociale;
  • Le Associazione che promuovono attività sociali che siano ISCRITTE  in appositi registri, come disposto dall’art. 10 co.1 lett a) del Decreto Legislativo n. 460/97, quali Fondazioni e Associazioni riconosciute che abbiano quindi anche “personalità giuridica”;
  • Gli Enti che esercitano l’attività di Ricerca Sanitaria, Scientifica ed Universitaria;
  • Le Associazioni sportive dilettantistiche iscritte al CONI;
  • E gli Enti (che sono una novità del 2012)  che esercitano l’attività di Tutela e Valorizzazione dei Beni Culturali e paesaggistici.

PROCEDURE.

Sarà possibile inoltrare la richiesta di iscrizione, all’elenco dei fruitori del contributo, esclusivamente  per via TELEMATICA a partire dal 21 marzo 2012 e fino al 7 maggio 2012.

In riferimento ai criteri per l’accesso al beneficio, la predisposizione degli elenchi e la rendicontazione annuale, restano valide le precedenti misure disposte dal D.P.C.M. pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’8 giugno 2010.

  • per gli Enti di volontariato e le Associazioni sportive dilettantistiche è possibile reperire il modello per l’iscrizione al 5 per mille sul sito dell’Agenzia delle Entrate (all’indirizzo http://www.agenziaentrate.gov.it sezione modelli);
  • mentre per gli Enti di Ricerca (sanitaria, universitaria e scientifica) il modulo di domanda va prelevato dal sito del M.U.I.R..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here