Beni in godimento ai soci. La comunicazione prorogata al 15 ottobre 2012.

Prorogato al 15 Ottobre 2012 il termine per l’invio della comunicazione dei dati relativi ai beni aziendali concessi in godimento a soci o familiari. La scadenza originaria era prevista per il prossimo 31 Marzo.

Il 13 marzo 2012 l’Agenzia delle Entrate ha emanato il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate che ha prorogato il termine per l’invio della comunicazione al 15 Ottobre 2012.

La disposizione si è resa necessaria viste le particoli difficoltà attuative per la predisposizione della comunicazione che rappresentava il primo termine del nuovo adempimento.  

Ricordiamo che l’obbligo della comunicazione dei “beni concessi in godimento ai soci e familiari“, era stato introdotto dalla manovra di Ferragosto – DL. 138/2011 del 13 Agosto 2011.

L’introduzione dell’adempimento, nelle intenzioni del Legislatore, ha lo scopo di permettere l’individuazione di  “imponibili” non dichiarati, mediante identificazione dei reali utilizzatori di particolari beni di proprietà aziendale.

Ricordiamo ancora, che l’obbligo di comunicazione ha natura permanente ed è previsto nella versione originaria, per ogni anno,  entro il 31 Marzo dell’anno successivo a quello di competenza.

Si è obbligatii alla comunicazione anche se la concessione in godimento del bene, sia iniziata e conclusa nello stesso periodo d’imposta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here