Il Decreto Monti mantiene per il 2012 le detrazioni del 55% e 36% sulle ristrutturazioni.

Prorogata di un anno, dal decreto Monti, l’agevolazione del 55% per la riqualificazione energetica dei fabbricati. Daranno diritto alla detrazione, quindi, le spese sostenute fino al 31-12-2012.

Dal 1• gennaio 2012 invece, entra a regime la detrazione del 36% sulle ristrutturazioni edilizie essendo stata collocata all’art. 16 bis del TUIR.

A partire dall’anno 2013 gli interventi di riqualificazione energetica, non essendo più configurabili quale detrazione del 55%, potranno essere comunque oggetto di agevolazione rientrando nella normativa delle ristrutturazioni edilizie che da diritto come detto alla detrazione del 36%.

Una scelta intelligente in quanto permette:
– intanto ai proprietari di ammodernare i propri immobili;
– di evitare il ripristino a carico dello stato, e per intero, di danni dovuti ad eventi sismici soprattutto su immobili vetusti ed in principal modo per la sicurezza dei cittadini;
– la convenienza fiscale del proprietario in modo tale da far emergere il nero nel settore edilizio.

Si ricorda che la detrazione spetta anche per interventi strutturali eseguiti su solai, fondazioni dell’immobile e per l’adeguamento degli edifici alle norme antisismiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here