Attribuzione rendita catastale: impugnazione contro l’UTE.

Impugnazione dell’Avviso di liquidazione a seguito di attribuzione di nuova rendita catastale dell’immobile.
Il proprietario di un fabbricato, con rendita variata d’ufficio, potrà impugnare l’avviso di liquidazione contro l’Ente che lo ha emesso, ma per farlo dovrà coinvolgere anche l’Ufficio Tecnico Erariale o l’Agenzia del Territorio che ha modificato il classamento del suo immobile attribuendogli una nuova rendita catastale.
Il contribuente proprietario, in poche parole, potrà impugnare l’atto di attribuzione della nuova rendita catastale, “che non gli sia stato notificato“, in concomitanza con l’impugnazione dell’avviso di liquidazione emesso dall’Ufficio del Registro, delle Imposte o comunale.

Fonte: Bdcnews 16/09/2011. Sentenza 16/09/2011 n. 18893 Corte di Cassazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here