Home redditometro Redditometro: dal prossimo anno si dovranno dichiarare anche i propri risparmi…

Redditometro: dal prossimo anno si dovranno dichiarare anche i propri risparmi…

Fonte Il sole 24 ore di Sabato 1° Ottobre 2011. Criscione.

La versione definitiva del redditometro, dal prossimo anno comprenderà anche l’obbligo, a carico del contribuente, di indicare le proprie movimentazioni finanziarie.
Il nuovo software che sarà strumento presuntivo di calcolo dei redditi conseguiti verrà messo a disposizione dei contribuenti per verificare la propria situazione fiscale.
L’Agenzia delle Entrate ormai potrà non solo interrogare gli intermediari sull’intrattenimento di rapporti finanziari con il contribuente, ma anche controllare i suoi risparmi.

Quindi il redditometro diventa una torre di controllo con tre finestre:
  • redditi;
  • spese;
  • e risparmio dei contribuenti.
Nostra nota.
Ci sembrano provvedimenti efficienti per la lotta all’evasione, ma nello stesso tempo disarmarti per il contribuente, che si guarderà bene, qualora ne avesse la forza economica e le idee imprenditoriali, di attivare nuove iniziative, non tanto per quello che dovrà dare al fisco (che non è poco in termini di pressione fiscale), ma per gli adempimenti e i controlli che egli stesso all’interno della sua azienda dovrà mettere in atto per non incorrere in ricorsi, accertamenti e inviti, con sottrazione di tempo prezioso per la redditività della sua impresa.
Insomma una stangata contro l’evasione ma anche una spinta negativa alla creazione di nuova impresa.
Vorremo sapere cosa ne pensate, siete d’accordo su questo considerevole inasprimento di controlli per battere l’evasione o pensate che deprimerà solo la crescita ?