IRAP e Addizionale Regionale all’Irpef Regioni Campania, Calabria e Molise.

Per l’anno d’imposta 2011 nelle Regioni Campania, Calabria e Molise l’Agenzia delle Entrate ha confermato con un comunicato stampa, l’applicazione delle maggiorazioni ai fini IRAP ed Addizionale Regionale All’Irpef nelle misure seguenti:
  • IRAP. Maggiorazione dello 0,15 % rispetto alla vigente aliquota nazionale.
  • ADDIZIONALE REGIONALE ALL’IRPEF. Maggiorazione dello 0,30% rispetto alla vigente aliquota nazionale.

Fonte: Dipartimento delle Finanze.  
 

Le Tre Regioni pagano per il secondo anno consecutivo lo scotto del DISSESTO nella sanità locale.
L’aggravio fiscale, che ovviamente pagheranno solo i contribuenti campani, calabresi e molisani, è stimato all’incirca per 240 milioni di euro. Oltre anche ai danni che subiranno per il pagamento di ticket sanitari e per i disservizi nello stesso comparto.

Frutto di sperperi dissennati degli anni passati, ma sperperi che ci sono stati un pò in tutte le Regioni.

Frutto di una politica che sposta gli stanziamenti da un capitolo all’altro e da una Regione all’altra, senza curarsi dell’uguaglianza dei cittadini del Nord o del Sud, sebbene abbiano, questi ultimi indubbiamente le loro responsabilità. 

Con una politica proiettata per convenienza al Nord, con la Lega che detta legge, e che sta lasciando il Sud alla deriva.

Sia pur vero, che come ripetuto, esistono sicuramente grandi responsabilità delle Regioni del Sud per tali dissesti, è ancora più vero che una parte del sottosviluppo è legato alla mancanza di infrastrutture e  ad un decentramento geografico e logistico che crea non poche difficoltà allo sviluppo di tali regioni,  nella considerazione, anche, delle infrastrutture che mancano per causa dello Stato. 

Non bisognerebbe dimenticare che quando c’è stata l’unificazione, 150 anni orsono, Il Regno delle Due Sicilie possedeva ricchezze immense, distratte nell’unificazione, mentre il Nord era sottosviluppato.


    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here