Home NEWS L’azione revocatoria ordinaria prima e durante il fallimento.

L’azione revocatoria ordinaria prima e durante il fallimento.

Illustriamo sinteticamente a beneficio dei non addetti ai lavori, la complessa problematica dell’azione revocatoria ordinaria intrapresa prima della dichiarazione di fallimento senza impelagarci in inutili dialettiche dottrinali, già peraltro affrontate da coloro che sono esperti nel campo legale.



Si pone la delicata questione della sopravvivenza o meno dell’azione revocatoria ordinaria, esperita da uno o più creditori,  prima della dichiarazione di fallimento.


Dopo la sentenza di fallimento infatti tale azione dovrebbe essere proseguita dal curatore fallimentare (in ossequio a quanto disposto dalla legge fallimentare). 


Ora il problema che andiamo ad analizzare é se tale azione revocatoria ordinaria sopravviva o meno all’intervenuta dichiarazione fallimentare, in caso di inerzia del curatore.

L’articolo 51 della L.F. recita testualmente” salvo diversa disposizione della legge, dal giorno della dichiarazione di fallimento nessuna azione individuale esecutiva o cautelare, anche per crediti maturati durante il fallimento, può essere iniziata o proseguita sui beni compresi nel fallimento“.

Se il creditore che ha promosso l’azione revocatoria ordinaria ha ottenuto dal giudice la sentenza di revoca di atti dispositivi promossi dal debitore a suo danno, “tale inefficacia avrà valore solo in riferimento a quel creditore”


Per questo i beni oggetto di revoca non rientrano nella massa fallimentare e non violano l’art. 51 suddetto.


Il problema che a questo punto potrebbe nascere riguarda la eventuale violazione della “par condicio creditorum” possibile quando il curatore lascia al singolo creditore la possibilità di proseguire la sua azione individuale fuori dal fallimento e su beni che non rientreranno evidentemente nella massa fallimentare.


Le sezioni Unite della Cassazione, hanno affermato che allorquando il curatore non ha inteso impugnare, con revocatoria fallimentare, l’atto di disposizione già impugnato dal singolo creditore con revocatoria ordinaria (art. 2901 e seguenti c.c.)  <>. 


Ovviamente ciò in caso di inerzia del curatore, che con tale omissione, ha ritenuto non ledere l’interesse della massa dei creditori fallimentari.

 Corte di Cassazione – Sezioni Unite Civili, Sentenza 17 dicembre 2008, n. 29421. 

Il caso preso in esame riguarda sicuramente un fallimento in cui il debitore abbia altri beni a disposizione della massa creditizia, oltre a quello o a quelli aggrediti dal singolo creditore con l’azione ordinaria.

Questa decisione del curatore è “sicuramente presa nell’interesse della massa dei creditori ” in quanto potrebbe accadere, revocando con legge fallimentare il singolo atto già revocato con l’azione ordinaria, che da una parte si accresce il patrimonio del fallito (su cui far valere le pretese dei creditori), ma dall’altra permette, come in diritto, l’insinuazione nel fallimento anche del singolo creditore bloccato nell’azione revocatoria ordinaria promosssa personalmente, andando a diminuire quanto recuperabile senza che fosse intervenuta la stessa revocatoria fallimentare.


Commento a cura di Giuseppe Merola.
L’autore non si ritiene responsabile in alcun modo di iniziative prese dai lettori in ordine al presente articolo, in quanto lo stesso è pubblicato esclusivamente a scopi informativi e non consulenziali.  
(Visited 1 times, 1 visits today)
Annunci

#giuseppemerolasapri #federalismosud #commercialistasapri @rivistafiscalew
Dai un’occhiata ai MODELLI pronti all’uso...
Leggi la Guida al Modello Scarica
PERIZIA DI DANNO EMERGENTE E LUCRO CESSANTE – Modello unico nel genere, con cui potrai elaborare una perizia di stima secondo le norme vigenti e secondo la migliore giurisprudenza per chiedere il ---risarcimento per danni economici subiti da terzi---
€46.90 – 
RICORSO CONTRO AVVISO RETTIFICA VALORE TERRENI – Modello già scritto a perfetta regola d’arte per ottenere «annullamento avviso di rettifica». Contiene migliori ---- SENTENZE DELLA CASSAZIONE ---- che hanno affermato ILLEGITTIMITÀ presunzione medie di altri immobili venduti
€36.90 – 
CONTRATTO DI FINANZIAMENTO TRA SOCIETA' E PRIVATO NON SOCIO - Anche le società commerciali possono acquisire finanziamenti da privati non soci e quindi - per eccezione EFFETTUARE raccolta di risparmio – quando IN CONTRATTO ne sia indicata «natura e destinazione». Tutto legale e previsto dalla Delibera C.I.C.R. - Banca D'Italia - menzionata nel nostro modello qui scaricabile «unico nel suo genere»
€56.90 – 
CONTRATTO DI LOCAZIONE CON CEDOLARE SECCA - PROFORMA di contratto con cedolare secca “pronto” per la stipula, garantito da professionisti nel settore immobiliare
€26.90 – 
MODELLO RICORSO RIMESSIONE IN TERMINI RICORSO TARDIVO – Modello Ricorso che ha ottenuto accoglimento di appello dopo diniego in primo grado per inammissibilità in quanto prodotto dopo la notifica a familiare del destinatario al quale successivamente non era stato notificato il CAN.
€29.90 – 
CESSIONE DI QUOTE SOCIALI - contratto di vendita di partecipazioni in srl, con cessione anche del credito del cedente per ---finanziamento soci---
€19.95 – 
----------CONTRATTO DI INCARICO PROFESSIONALE PROGETTISTA COSTRUZIONI O RISTRUTTURAZIONI--------- Modello reale di incarico professionale realizzato per opera di progettazione di «elevato importo». Previsione Economica DI OGNI EVENTO accadi bile durante l’esecuzione della prestazione tecnica. Modello unico introvabile, equilibrato tra interessi del committente e quelli del progettista
€76.90 – 
RICORSO AVVERSO AVVISO DI INTIMAZIONE EQUITALIA - Proforma di opposizione tributaria --- Unico nel suo Genere --------------- realmente utilizzato e con cui si è ottenuto sospensiva dell’espropriazione forzata a seguito di notifica irregolare di cartella Equitalia. 16 pagine di perfetta regola d’arte. --- Contiene migliori sentenze della cassazione --- che hanno affermato illegittimità notifica cartella
€36.90 – 
RICORSO CONTRO ACCERTAMENTO MAGGIOR RICARICO CONTIENE MIGLIORI SENTENZE A SUPPORTO ANNULLAMENTO
€16.90 – 
COMPROMESSO DI VENDITA IMMOBILE. Contratto di vendita immobile – in preliminare. Con il nostro modello pre-compilato non avrete rischi di errori nella stipula
€9.50 – 
CESSIONE DI AZIENDA - modello di contratto per la ----------cessione di azienda ---------------- con stipula di compromesso a perfetta tutela giuridica di compratore e venditore
€16.90 – 
CONTRATTO DI LOCAZIONE CON CEDOLARE SECCA TRANSITORIO – completo e pronto per la stipula con articoli e clausole già inseriti. Contiene opzione per cedolare secca, richiamo normativa per deroga al periodo minimo di 4 anni con perfetta tutela giuridica proprietario.
€16.90 – 
CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE COMMERCIALE – Proforma completo e pronto per la stipula con articoli e clausole già inseriti. Perfetta tutela giuridica proprietario
€16.90 – 
COMODATO USO GRATUITO ABITATIVO A NON FAMILIARI
€4.90 – 
COMODATO MODALE IMMOBILI STRUMENTALI – MODELLO UNICO NEL SUO GENERE – LOCAZIONE GRATUITA DI IMMOBILI STRUMENTALI CON SENTENZE CHE ESCLUDONO ELUSIONE FISCALE
€16.90 – 
contratto di associazione in partecipazione solo lavoro
€19.90 – 
contratto con collaboratore esterno allo studio.
€7.90 – 
affitto di azienda
€9.50 – 
perizia stima ramo di azienda
€26.90 – 
parcella automatica
€4.90 – 
atto costitutivo e statuto associazione sportiva dilettantistica
€15.00 – 
perdita superiore al capitale sociale
€6.99 –