Aggiornato il: — 20/01/11

" />
Published On: gio, Gen 20th, 2011

Termini prescrizionali Tributi enti locali.

L. 27-12-2006 n. 296 finanziaria 2007 articolo 1 commi 161, 163.

Testo aggiornato al 2010.
Stralcio della disposizione.
Comma 161 . Gli enti locali, relativamente ai propri tributi di competenza, rettificano le dichiarazioni ad esempio dell’ICI o i parziali o ritardati versamenti, procedendo all’accertamento d’ufficio delle omesse dichiarazioni o degli omessi versamenti , notificando al contribuente, anche a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, un apposito avviso motivato.

Gli avvisi di accertamento in rettifica e d’ufficio devono essere notificati, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione o il versamento sono stati o avrebbero dovuto essere effettuati.
Entro gli stessi termini devono essere contestate o irrogate le sanzioni amministrative tributarie.

Comma 163. Nei casi di riscossione coattiva di detti tributi locali il relativo titolo esecutivo deve essere notificato a pena di decadenza entro il 31 dicembre del terzo anno successivo a quello in cui l’accertamento è divenuto definitivo. 
Facendo un esempio pratico:
per un omesso  o parziale versamento ICI relativo all’anno 2005, dovuto al Comune in cui è ubicato l’immobile del contribuente, l’avviso di accertamento deve essere validamente notificato entro il 31-12-2010 a pena di decadenza e quindi prescrizione, cioè entro il 31 dicembre del 5°anno successivo a quello di omesso versamento.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>