" />

Camera: Prima approvazione ddl stabilità 2011.

Vi elenchiamo i principali provvedimenti della finanziaria 2011 o ddl stabilità approvati in prima battuta alla Camera.

Il nostro commento sui provvedimenti di seguito non può che essere negativo, in quanto le misure non riguardano in alcun modo il sostegno diretto all’incremento della produttività del Paese, tranne qualche granello di sabbia lasciato alla proroga della detassazione degli straordinari, al  finanziamento del settore trasporti, alla proroga del 55% (da utilizzare in dieci anni),  che potrebbero portare un indotto indiretto alle Imprese.
Il resto sono misure di sostegno al welfare, che certamente non sottovalutiamo ma che sono a nostro avviso anche insufficienti.
L’occorrenza delle PMI sono provvedimenti diretti ed immediati scopo la ripresa della produttività aziendale. Difatti non sono in alcun modo previsti INCENTIVI AUTOMATICI sia per le nuove assunzioni sia per l’acquisto di attrezzatture, sia per finanziamenti alle aziende in sturt-up.
(Commento a cura di Rivista Fiscale Web)
Le novità rilevanti del ddl stabilità (manovra finanziaria 2011) in iter parlamentare:
Ambiente. Oltre 130 milioni in 3 anni occorrenti per pagare il personale degli Enti Parco e la ricerca.
Ammortizzatori sociali. Proroga della cassa integrazione in deroga per il 2011.
Asta frequenze. Sono stanziati 2,4 miliardi di euro per le aste delle frequenze digitali da assegnare entro il 31.12.2012.
Autotrasportatori: A supporto del settore 400 milioni e sbloccati 47,6 milioni per la TAV.
Cinque per mille. Il ddl prevede 100 milioni per la proroga della liquidazione del 5 per 1000, contro i 400 previsti.
Comuni. Per i Comuni che hanno violato il patto di stabilità cè il divieto di nuove assunzioni e il taglio del 30% di indennità e gettoni di presenza. 60 milioni invece per i comuni più virtuosi.
Riqualificazione energetica. Proroga dello sgravio del 55% che avrebbe dovuto scadere il 31-12-2010 (come da nostro precedente articolo) fruibile però in dieci anni e non cinque.
Editoria. Per la carta stampata 135 milioni in più rispetto ai 194 già spettanti.
Fondi FAS. 1,5 miliardi per l’edilizia sanitaria pubblica. l’85% andrà alle Regioni del Sud, il 15% al Centro Nord.
Giochi. Previste una serie di misure volte alla regolamentazione del gioco illegale e alla revisione del sistema delle concessioni.
Interventi sociali. Previste una serie di misure volte alla regolamentazione del gioco illegale e alla revisione delle concessioni.
Ticket sanitario. In arrivo 347,5 milioni per il blocco del ticket su diagnostica e specialistica. La somma servirà comunque a coprire solo i primi 5 mesi dell’anno.
Sgravio salario produttività. Con 835 milioni viene prorogata viene prorogata la detassazione del salario per i contratti produttività.
Questi sono in evidenza i provvedimenti di finanza pubblica in corso di approvazione.
(fonte Italia Oggi)

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>








Archivi