AGEVOLAZIONI NEWS

Università 2017/2018: No Tax Area, che cos’è e chi può beneficiarne

Novità in vista per il nuo anno accademico 2017/2018, oramai alle porte e che sta per decollare per milioni di studenti matricole o che rinnovano la propria iscrizione ad un corso di Laurea Triennale e/o Magistrale presso un qualsiasi Ateneo universitario statale.
Per ridurre il calo drastico di iscritti presso gli Atenei universitari italiani, la Legge di Bilancio 2017 ha introdotto un’importante novità riguardante l’esenzione dal pagamento delle tasse universitarie.
Per consentire ed agevolare la frequentazione di un corso di laurea presso un qualsiasi Ateneo universitario italiano e per non rendere proibitivo ai giovani l’iscrizione all’Università, per gli elevati oneri economici che la contribuzione uuniversitaria comporta, il Governo ha pensato bene di introdurre una novità agevolativa davvero interessante: la No Tax Area per tutti gli studenti che attestino e presentino il proprio Isee pari o inferiore a 13.000 euro.
In pratica, con la previsione e l’introduzione della No Tax Area, per molti nuclei familiari italiani che abbiano e dimostrino, mediante presentazione della documentazione necessaria, un livello di reddito basso (pari o inferiore ai 13.000 euro), possono beneficiare a partire dall’anno accademico 2017/2018 dell’esenzione totale dal pagamento delle tasse universitarie.
La stessa Legge di Bilancio 2017 ha istituito anche ben 400 borse di studio da 15.000 euro per gli studenti che dimostrino di avere un Isee inferiore a 20.000 euro e che abbiano conseguito votazioni più elevate rispetto agli altri al termine delle scuole superiori (requisiti di redito e di merito).
In pratica, per chi ha un Isee pari o inferiore a 13.000 euro e di iscrive al primo anno accademico per il 2017/2018, può fruire dell’esenzione dalla contribuzione delle tasse universitarie.
Per chi rinnova l’iscrizione ad un Corso di Laurea per il secondo anno, deve possedere un altro requisito: aver conseguito entro il 10 agosto del primo anno universitario almeno 10 CFU; per gli anni successivi al secondo anno accademico, i CFU richiesti nell’anno accademico precedente sono 25.
Per gli studenti il cui nucleo familiare abbia un reddito Isee superiore a 13.000 euro sono previste ulteriori misure di sostegno, anche se non potranno beneficiare dell’esenzione totale dalla contribuzione.
Per fruire delle agevolazioni, occorre presentare all’Ateneo universitario presso il quale si è iscritti o ci si vuole immatricolare, tutta la documentazione Isee Università attestante il proprio profilo reddituale.
I benefici economici sopra riportati valgono SOLO per le università statali e per le istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica e NON per le Università telematiche e private.

Condividi:
Share



============================================
Scrivici - I nostri super esperti internazionali ti risponderanno appena possibile ...
 


===============================
Iscriviti al MAP cambia il corso della politica fiscale
===============================
NEWSLETTERS GRATUITA SOLO FINO AL 30 NOVEMBRE 2017 POI 37,50 MENSILI PER AVERE TUTTA L'INFORMAZIONE APPROFONDITA E A PORTATA DI MANO CON LA CONSULENZA A SUPPORTO GRATUITA:




Share