CREDITO IMPRESE LAVORO NEWS SUD

Incentivo Occupazione Sud: Proroga dei termini per recupero importi

L’incentivo occupazione sud, o “Bonus sud”, istituito con la Legge di bilancio 2017 è un incentivo riservato alle imprese ubicate nel Sud Italia per l’assunzione a tempo indeterminato o in apprendistato di giovani disoccupati.
il Bonus Sud spetta per l’assunzione di persone giovani disoccupate ossia per l’assunzione di “soggetti privi di impiego che dichiarano, in forma telematica, la propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa e alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro concordate con il centro per l’impiego”.
Con il messaggio INPS del 10 agosto 2017, n. 3272, è stato comunicato che, a causa di alcuni ritardi nell’aggiornamento degli archivi dell’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro concernenti lo stato di disoccupazione dei lavoratori, sono stati prorogati i termini per il recupero degli importi relativi all’incentivo Bonus Sud al fine di agevolare i datori di lavoro nel recupero delle somme spettanti.
Come fissato e disciplinato dalla Circolare n. 41 dello 01 marzo 2017 l’incentivo viene riconosciuto a tutti i datori di lavoro privati che assumono personale senza esservi tenuti.
Non è possibile riconoscere l’agevolazione nei casi in cui il datore di lavoro non sia libero di scegliere chi assumere: le agevolazioni non spettano nel caso in cui l’assunzione scaturisca da un obbligo di natura legale o contrattuale.
Per quanto concerne i requisiti necessari che il lavoratore deve possedere, ai fini dell’erogazione dell’incentivo sono ascrivibili ai seguenti:
1) per i giovani che, al momento dell’assunzione, abbiano un’età compresa tra i 16 e i 24 anni, lo stato di disoccupazione rappresenta l’unico requisito soggettivo richiesto;
2) per i lavoratori con almeno 25 anni di età, al momento dell’assunzione oltre a essere disoccupati, devono risultare privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi. In pratica, il soggetto disoccupato nei sei mesi precedenti l’assunzione agevolata, non deve aver prestato attività di lavoro subordinato.
Inoltre il lavoratore, ai fini del riconoscimento dell’incentivo al datore di lavoro, nei sei mesi precedenti l’assunzione non deve aver avuto un rapporto di lavoro subordinato con lo stesso.

Condividi:
Share




Share