Dichiarazione Redditi Persone fisiche 2017: novità

60

Appuntamento immancabile con il Fisco per il corrente anno 2017: per le Dichiarazioni Redditi Persone fisiche presentate dal 24 aprile 2017, si applica il nuovo limite di euro 5.000 oltre il quale, per poter compensare i crediti relativi ad imposte sui redditi, è cogente far apporre sulla dichiarazione da cui emergono i crediti stessi l’apposito visto di conformità. Ricordiamo che sono soggetti obbligati a presentare il modello Redditi Persone fisiche tutti coloro che:

·      nell’esercizio precedente abbiano maturato redditi d’impresa, anche in forma di partecipazione, redditi di lavoro autonomo per i quali è richiesta la partita Iva, redditi “diversi” non compresi fra quelli dichiarabili con il modello 730, plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni qualificate o derivanti dalla cessione di partecipazioni non qualificate in società residenti in Paesi o territori a fiscalità privilegiata,

·      tutti coloro che risiedono all’estero,

·      gli eredi di soggetti defunti,

·      tutti i contribuenti chiamati a presentare una delle suddette dichiarazioni: Iva, Irap, Modello 770

I soggetti titolari di partita IVA che intendono compensare i i crediti d’imposta da indicare nel quadro RU della dichiarazione dei redditi, hanno l’obbligo di utilizzare i servizi telematici approntati dall’Agenzia delle Entrate. Tutti i contribuenti sono obbligati a presentare il modello Redditi 2017 esclusivamente per via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato.

Condividi:
Share

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here