Pagamento Tares: un codice tributo non basta.

L’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 37/E del 27 dicembre 2013, ha istituito i codici tributo ai fini del versamento della nuova tariffa rifiuti TARES.

Il versamento, da effettuare tramite modello F24, sarà comprensivo della tassa rifiuti e servizi, e della tariffa di maggiorazione introdotta  dall’art. 14 del DL 201/2011 (Salva -Italia …) da parte del Governo Monti.

Articolo 14 del DL 6 12 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, nalla legge 22 dicembre 2011, n. 214 e successive modificazioni comma 1.

PAGAMENTO: ISTITUITI 9 CODICI TRIBUTO TARES. Ris. 37E del 27 maggio 2013.

Per il versamento, tramite modello F24, del tributo TARES,  della tariffa di cui al comma 29, e della maggiorazione di cui al comma 13 dell’art. 14 del DL 201 2011 sono istituiti i seguenti codici tributo da inserire IN F24 SEZ. IMU ED ALTRI ENTI LOCALI:
• codice tributo 3944 denominato “TARES – tributo comunale rifiuti e servizi , art. 14 D.L. 201/2011”
• codice tributo 3950 denominato “TARIFFA comma  29, art. 14 D.L. 201/2011”
• codice tributo 3955 denominato “MAGGIORAZIONE – comma 13 art. 14 D.L. 201/2011”

Per effettuare il ravvedimento operoso sono stati istituiti i seguenti codici tributo da inserire in F24 SEZ. IMU ED ALTRI ENTI LOCALI:
• codice tributo 3944 denominato “TARES – interessi art. 14 DL 201/2011;
• codice tributo 3946 denominato “TARES – sanzioni art. 14 DL 201/2011;
• codice tributo 3951  denominato “TARIFFA – interessi comma 29 art. 14 DL 201/2011”
• codice tributo 3952  denominato “TARIFFA – sanzioni comma 29 art. 14 D.L. n. 201/2011”
• codice tributo 3956  denominato “MAGGIORAZIONE interessi comma 13  art. 14 DL. 201/2011”

• codice tributo 3957  denominato “MAGGIORAZIONE sanzioni comma 13  art. 14 DL. 201/2011”

In sede di compilazione del modello F24, come detto,  tali codici tributo dovranno essere indicati nella sezione “IMU E ALTRI TRIBUTI LOCALI”.